Ventata di gioia per la IX Edizione del premio De Angelis a Terranova

Ventata di gioia per la IX Edizione del premio De Angelis a Terranova

TERRANOVA DA SIBARI – (Comunicato stampa) Nella splendida Sala delle Rappresentanze di Palazzo Rende, nel cuore del centro storico di Terranova da Sibari, si è svolta la cerimonia di premiazione della 9^ edizione del Concorso Letterario intitolato a Raoul Maria DE ANGELIS, riservato ai ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori della nostra regione. Un appuntamento che prosegue ininterrottamente da 9 anni ed al quale partecipano gli studenti che frequentano gli istituti delle diverse scuole calabresi.
Anche per l’edizione 2016 la Commissione ha dovuto faticare non poco per attribuire i premi delle diverse sezioni, nel quale è articolato il concorso.

La Commissione del Premio, composta dai Dirigenti Scolastici Antonio Scalcione e Tullio Masneri, dai docenti Francesco Rende ed Emanuele Noia, dal Medico-pittore Ernesto Maria de Angelis, dopo attenta analisi e valutazione dei lavori pervenuti nelle settimane scorse ha attribuito i seguenti premi:
1^ Classificato per la sezione riservata ai ragazzi delle Scuole Superiori della Calabria, è risultato Francesco PUCCI frequentante il Liceo Linguistico “G. GALILEI” di Trebisacce;
2^ Classificata è risultata Maria Serena OLIVA frequentante il Liceo Scientifico “V. BACHELET” di Spezzano Albanese;
3^ posto conteso fra tre studentesse: Donatella Prinzo e Beatrice Aloe dell’Istituto d’Istruzione Superiore L.S.-Classico- Linguistico – Artistico di Rossano e Miriana Maturo del Liceo Scientifico “G.GALILEI” di Trebisacce.
Per quanto riguarda la sezione riservata ai ragazzi delle Scuole Medie Inferiori, la Commissione a giudizio insindacabile ha attribuito unicamente il 2^ posto, all’alunna Viviana Brusco frequentante l’Istituto Comprensivo di Terranova da Sibari.
Lo scopo dell’iniziativa è quello di favorire la diffusione della scrittura, attraverso i luoghi, i personaggi e le vicende, che hanno ispirato le opere del grande autore meridionale, nato a Terranova da Sibari nel 1908.
Alla cerimonia di premiazione hanno preso parte tra gli altri, il Sindaco Luigi LIRANGI, che ha ringraziato gli alunni ed i docenti presenti, oltre ai relatori, spiegando come compito dell’Amministrazione Comunale anche per gli anni a venire sarà quello di rendere il premio sempre più qualificato, promuovendolo anche in altri contesti non solo locali ma anche provinciali, scegliendo altri luoghi fuori dal nostro contesto territoriale per la cerimonia finale di premiazione.
 Il Primo Cittadino portando i saluti dell’Amministrazione Comunale e dell’Assessore alla Cultura DI STASI, non presente per motivi personali, si è complimentato con i ragazzi che hanno partecipato al concorso, ribadendo la volontà dell’Amministrazione a continuare questo lavoro di divulgazione e conoscenza del grande romanziere calabrese, soprattutto nelle scuole. Nel prosieguo del suo intervento il Sindaco ha informato i presenti della prossima apertura di un Museo, che sarà allocato all’interno delle sale di Palazzo De Rosis, intitolato all’autore di Terranova da Sibari e la futura realizzazione di una Fondazione, che possa meglio veicolare il suo messaggio artistico e culturale anche per le future generazioni.
Il Presidente della Commissione Esaminatrice, Antonio Scalcione nel suo intervento, ha ringraziato i presenti per la partecipazione alla manifestazione, unitamente ai componenti la Giuria, che hanno avuto il compito non facile di esaminare i lavori.
Ci siamo prefissi un compito in questi anni che era quello di portare i lavori di De Angelis nelle scuole perché gli studenti leggessero e conoscessero l’autore – ha affermato Scalcione - e questo nostro impegno, sembra che si stia concretizzando pur con qualche difficoltà.
Presenti all’evento anche le Prof.sse Cardamone e De Leo del Liceo “G.GALILEI” di Trebisacce, la prof.ssa Scola del Liceo “V. BACHELET” di Spezzano Albanese, la Prof.ssa Cipriani del Liceo Classico-Linguistico di Rossano, la Prof.ssa Fioravanti dell’Istituto Comprensivo di Terranova da Sibari, il nipote dello scrittore scomparso, Ernesto Maria De Angelis, che ha ricordato la figura dello zio scrittore e che ha voluto leggere uno dei componimenti premiati.
Francesco Rende membro della Giuria del Premio, nel suo articolato intervento, ha ricordato la valenza e la complessità dell’opera di R.M. DE ANGELIS, ma soprattutto la raffinata ricerca stilistica e linguistica che egli ha sempre ricercato nella sua vastissima produzione, mettendola a disposizione dei suoi lettori.
De Angelis è autore della nostra terra, con i suoi luoghi, i suoi profumi, le sue ricchezze, la sua piana ed i suoi colori - ha ricordato Rende - ed è soprattutto una nostra ricchezza e un patrimonio immateriale della nostra storia e della nostra cultura.
Tullio Masneri, ha invitato i giovani a leggere le opere di DE ANGELIS, e nel suo interessantissimo intervento ha affrontato una serie di analogie, che egli ha riscontrato fra l’opera dell’autore calabrese e il poeta Teocrito di Chio, nato a Siracusa nel 315 a.C, l’inventore della cosiddetta poesia bucolica,. che pur non avendo vissuto i luoghi di De Angelis sembra in qualche modo conoscerli ed averne percezione, per la rappresentazione che egli ne fa nei versi dei suoi componimenti.
Pregevolissima anche la riflessione presentata al folto pubblico di giovani studenti presenti, da parte di Emanuele Noia, che nei versi che quest’anno sono serviti da pretesto per la proposizione del tema del concorso e che sono tratti da una poesia famosa dell’autore, PAESE DI MIA MADRE - ha affermato - sembra che l’autore voglia in qualche modo rivalutare e ricordare il ruolo insopprimibile della madre, con la sua funzione educativa e catartica verso i figli, ma soprattutto la sua nostalgia per averla abbandonata in giovane età per seguire la sua passione di scrittore in giro per il mondo.
A tutti i partecipanti al concorso è stato consegnato un attestato di partecipazione, mentre ai vincitori una targa ricordo ed un premio in danaro, offerto dall’Amministrazione Comunale - Assessorato alla Cultura e P.I.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners