Il nuovo Psr presentato a San Lorenzo del Vallo In evidenza

  • Lo strumento incentiva la sinergia d'azione
Il nuovo Psr presentato a San Lorenzo del Vallo

SAN LORENZO DEL VALLO – (Comunicato stampa) Il 15 Marzo scorso presso il Castello Feudale di San Lorenzo del Vallo l’Assessore all’Agricoltura Pasquale Motta unitamente all’Amministrazione Comunale hanno organizzato un tavolo di lavoro per discutere del PSR 2014/2020 “Agricoltura e Sviluppo Rurale Sfide ed Opportunità Per La Calabria”. L’assessore Motta ha moderato la discussione dopo il saluto del Sindaco Vincenzo Rimoli, fra i diversi membri presenti.
Sono stati espressi più pareri sul problema legato al consorzio di bonifica, si sono vagliate le opportunità possibili per i comuni previste da questo nuovo PSR, è stata trattata la problematica del pagamento delle quote AGEA, è stato toccato il problema dei GAL in vista della nuova perimetrazione del territorio.

L’assessore Motta ha messo in evidenza la crisi del settore agricolo calabrese - nonostante i tanti finanziamenti - in netto contrasto con la evidente ripresa del settore in tutto il resto dell’Italia.
È stato dibattuto il problema del costo molto elevato del tributo di una giornata lavorativa soprattutto nel territorio di San Lorenzo del Vallo e Spezzano Albanese anche rispetto agli altri paesi del circondario.
In ultimo, è stato evidenziato il problema delle trivelle verso il quale i Sindaci della zona si sono assunti l’impegno di organizzare convegni con le scuole, per portare a conoscenza di tutti questo grande problema; al fine di coinvolgere le famiglie ad andare a votare al Referendum del 17 Aprile 2016.
Ha preso la parola Ferdinando Mortati, Presidente Cia Calabria Nord, che ha posto subito in evidenza il ruolo attuale e futuro della federazione e delle grandi problematiche che sta attraversando l’agricoltura.
Franco Mazzei, Presidente Società Consulenza Cia Calabria, ha dichiarato alcuni questioni riguardanti il consorzio di bonifica, soffermandosi soprattutto sui vantaggi del nuovo PSR mettendone in evidenza pregi e critiche. Inoltre, ha messo a disposizione la sede, di cui è presidente, agli agricoltori ed imprenditori della zona per la presentazione delle domande ad accedere ai finanziamenti.
Alla discussione hanno preso parte anche i veri protagonisti di questa assemblea: agricoltori ed imprenditori agricoli, che hanno espresso direttamente quali realmente sono i problemi che costringono al soffocamento dell’agricoltura delle nostre zone.
L’intervento dell’Imprenditore Eugenio Cipolla, ha centrato l’attenzione sulla concessione di finanziamenti senza polverizzarli o concentrarli, come già nel passato su poche aziende, ma di investire e puntare sulla ricerca e creare possibilità di nuove attività.
Gli imprenditori tutti si sono mostrati in perfetto accordo nel denunciare l’alto costo per la gestione delle aziende.
I Sindaci e gli Assessori dei comuni limitrofi, Spezzano Albanese, Terranova da Sibari e Tarsia, uniti in questa battaglia, hanno fatto sentire la propria voce puntando le loro idee e mettendo in evidenza le difficoltà nella gestione dei rapporti con gli imprenditori locali e gli agricoltori; soprattutto riguardo ai tributi, ai pagamenti, alla vendita dei prodotti, ai pessimi rapporti con il consorzio di bonifica ...
Inoltre, nella nuova perimetrazione dei GAL, i Sindaci hanno evidenziato la volontà di essere accorpati, in un unico GAL per via della territorialità innanzitutto e dei comuni obiettivi prefissati.
Ha concluso l’Onorevole Mauro D’Acri, Consigliere Regionale Delegato Agricoltura, spiegando quali sono i vantaggi del nuovo PSR promovendo proprio l’unione, l’aggregazione di più aziende, di più comuni, gettando luce sull’importanza del finanziamento del primo insediamento per il mondo giovanile.
Il PSR in speciale modo vuole avvantaggiare chi si aggrega e progetti lo sviluppo di nuove attività, la valorizzazione di nuovi prodotti soprattutto agroalimentari.
Riguardo ai GAL ha condiviso il pensiero dei Sindaci ed ha spiegato che la nuova perimetria, della programmazione Regionale, tende a questo.
Ha invitato i Comuni ad aggregarsi per sviluppare progetti ed avere così maggiori vantaggi come il PSR stesso prevede.
La serata è stata molto partecipata con buona soddisfazione degli organizzatori grazie anche agli ottimi interventi da parte di tutti i presenti.
Si è conclusa con un buffet di prodotti tipici del territorio offerti dagli agricoltori della zona.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners