fbpx

San Sosti, protesta della minoranza sui ritardi per la Fiera del Pettoruto

Un panorama del borgo sansostese Un panorama del borgo sansostese

SAN SOSTI - Il nuovo DPCM del 7 Agosto 2020 stabilisce la ripresa delle attività fieristiche dal prossimo 1° settembre, previa adozione di protocolli validati dal comitato tecnico-scientifico (art. 2 ordinanza 3 febbraio 2020, n.630, del capo del Dipartimento della protezione civile) e secondo misure organizzative adeguate alle dimensioni e alle caratteristiche dei luoghi e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro.

Partendo da ciò arriva la protesta del gruppo di minoranza "San Sosti nel cuore" guidato da Luigi Sirimarco, che a proposito afferma: «A San Sosti l’Amministrazione De Marco, ancora una volta, dimostra inerzia, poltroneria, noncuranza, inoperosità, anche in merito alla Fiera del Pettoruto. I nostri amministratori stanno generando solo tanta confusione...manca solo una settimana e i commercianti ancora non hanno ricevuto risposte certe sul da farsi!!! È da giorni che il nostro gruppo consiliare sta ricevendo chiamate, messaggi...ai quali, con forte imbarazzo, siamo costretti a rispondere che noi non siamo a conoscenza di nulla!!! Per l’ennesima volta siamo stati lasciati ai margini, non siamo stati coinvolti in nessuna decisione...l’Amministrazione De Marco forse dimentica solo un “piccolo” particolare: la secolare Fiera del Pettoruto appartiene al patrimonio storico-culturale dell’INTERA comunità sansostese!!!! Quindi Fiera si?!?Fiera no?!? La terra dei cachi!!!»

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners