fbpx

San Marco: evacuato immobile, danni strutturali ma nessun ferito In evidenza

Il palazzo transennato dopo l'evacuazione Il palazzo transennato dopo l'evacuazione

SAN MARCO ARGENTANO - La paura è stata davvero tanta, ma fortunatamente si contano solo i danni strutturali. Nessun ferito, solo i componenti di quattro famiglie tra cui un single che sono stati opportunamente evacuati dai soccorritori dopo l'Sos partito intorno alle 14:30 di oggi pomeriggio.

I residenti avevano già pranzato e qualcuno forse si era appisolato visto il caldo agostano. All'improvviso un forte rumore: tutti i vetri di porte e finestre vanno in frantumi; i calcinacci cominciano a cadere copiosamente facendo pensare ad una scossa tellurica. Niente di tutto ciò, ma l'antico palazzo di via della Repubblica ha tremato. Non è stato un vero e proprio cedimento strutturale ma alcune fenditure si sono aperte paurosamente nelle mura perimetrali facendo pensare al peggio. Tramite i telefonini è partito l'allarme indirizzato ad una pattuglia della Polizia locale guidata dal comandante Primo Lombardi ma i primi ad arrivare sul posto sono state le quattro unità del Nucleo intercomunale di Protezione civile insieme al responsabile Pasquale Turano che si sono subito dati da fare per soccorrere le persone. Molti di loro sono stati ospitati presso parenti, per uno è stato necessario l'alloggio in un "Bed and breakfast". Gli abitanti si erano già precipitati per strada ed hanno dovuto attendere l'arrivo dei Vigili del Fuoco di Cosenza, nel frattempo allertati dalla Polizia Locale, per tornare in casa a prendere solo il necessario. La palazzina difficilmente potrà tornare ad essere abitata perchè qualcosa si sarebbe eroso nel sottosuolo al punto da portare problemi di staticità. Un problema idrogeologico alla base del movimento semi-franoso che ne avrebbe compromesso certamente l'abitabilità. Ovviamente saranno effettuati ulteriori controlli, ma l'ipotesi che si fa strada negli investigatori, intervenuti anche tramite i militari dell'Arma coordinati dal capitano Oscar Caruso, comandante della Compagnia sammarchese, è quella che nel sottosuolo potrebbero esserci delle infiltrazioni d'acqua tali da aver compromesso tutta la struttura. Sul posto, preoccupata per i suoi cittadini, anche il sindaco Virginia Mariotti che non si è mossa dal luogo dell'accaduto dando disposizioni per l'emergenza ed aiutare così le persone colpite dall'evento. Il fabbricato è stato transennato e messo in sicurezza onde evitare che qualcuno possa entrare senza le dovute cautele. 

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners