fbpx

Roggiano, integrazione oraria per dipendenti ex Lsu-Lpu

La Giunta De Maio con la segretaria Algieri La Giunta De Maio con la segretaria Algieri

ROGGIANO GRAVINA - A luglio scorso, il Commissario straordinario dell’Ente, Eufemia Tarsia, aveva stabilizzato ben diciannove lavoratori precari tra ex Lsu e Lpu. I soggetti per i posti a tempo indeterminato ma parziale, erano stati individuati nelle categorie A, B e C. Nella prima erano presenti nove operatori part time a 18 ore; nella seconda sette esecutori part time a 17 ore; nella terza tre a part time per sole 15 ore.

La Giunta comunale guidata dal sindaco Salvatore De Maio insediata a seguito delle recenti elezioni, si è accorta ben presto della carenza di ore in alcuni settori ritenuti strategici per i servizi dell’Ente ed ha quindi approvato un atto di indirizzo d’integrazione oraria ai lavoratori stabilizzati ed appartenenti al bacino ex Lsu-Lpu. In particolare, per il buon funzionamento di alcuni uffici è stato ritenuto necessario incrementare, pur per un periodo temporaneo di sei mesi sei, le ore di lavoro. Da qui l’autorizzazione ai Responsabili dei Settori comunali ad integrare l’orario settimanale del personale a tempo indeterminato part-time. I profili “C” sono stati così incrementati dalle 15 alle 26 ore settimanali; i profili “B”, alcuni a 20 ore altri a 26 ore; ed i profili “A” dalle 18 ore 20 ore. Il tutto compatibilmente con le risorse finanziarie disponibili ed in conformità di un calendario che garantisca il buon andamento e funzionalità dei suddetti Settori. I Responsabili dei Settori Affari generali, Servizi Sociali, Tributi, Tecnico e Polizia Locale hanno quindi già adottato gli atti gestionali di competenza per l’esecuzione del deliberato con riferimento ai vincoli di bilancio e alle necessità organizzative dei rispettivi ambiti con decorrenza dallo scorso 1° novembre e fino al prossimo 30 aprile 2021. La Giunta si è comunque riservata ogni eventuale e successivo provvedimento. È un primo passo certo, ma l’Esecutivo roggianese ha dato perlomeno il via ad una integrazione oraria che non va solo a vantaggio dei lavoratori che vedono in busta paga degli euro in più ma anche dei cittadini che potranno usufruire dei servizi. Un messaggio forte anche per quegli Enti che non hanno ancora messo mano neanche alla prima stabilizzazione a favore di questi precari.

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners