Stato d’agitazione dei dipendenti comunali a San Lorenzo

SAN LORENZO DEL VALLO - Il personale dipendente comunale è in stato d’agitazione a causa d’un possibile taglio del salario accessorio di ben nove annualità: dal 2006 al 2014. È quello che si legge nella “diffida” che Vincenzo Casciaro, segretario generale della Cgil comprensoriale, e Silvano Scarpino, della segreteria provinciale Uil, hanno indirizzato al sindaco, alla Giunta ed ai responsabili amministrativo-finanziario. Al contempo, gli stessi sindacalisti, hanno chiesto un incontro al neo Prefetto di Cosenza, Paola Galeone, per addivenire ad un accordo tra le parti volendo esperire «un tentativo di conciliazione».

Rinnovo direttivo aziendale Uil a San Marco Argentano

SAN MARCO ARGENTANO – (Comunicato stampa) In data 29-11-2016, nella sala riunione dell’ex P.O di San Marco Argentano si è tenuta l’Assemblea degli iscritti al Sindacato U.I.L, alla presenza del Segretario Regionale Elio Bartoletti e del Segretario Provinciale Susanna De Marco per il rinnovo del Direttivo Aziendale.
Dopo la nomina avvenuta all’unanimità del nuovo direttivo Aziendale nelle persone dei Sigg. Siciliano Angiolino Segretario, Todaro Raffaele Vice Segretario e dei componenti Fregene Maria, Ferrante Francesco, Federico Francesco, Sposato Franco, Cozza Rosa e Costabile Ester, il Segretario Regionale Elio Bartoletti ha ringraziato il Segretario Aziendale uscente Vittorio Ferraro, in pensione dal 29-12-2016, per il lavoro svolto in questi anni nell’organizzazione Sindacale.

Sale operatorie sequestrate, i sindacati chiedono di accertare le responsabilità

COSENZA – (Comunicato stampa di Cgil Fp e Uil-Fpl) Apprendiamo dalla stampa che è tuttora in corso un provvedimento della Procura di Cosenza, la quale ha dato mandato ai NAS di eseguire le indagini presso l’Azienda Ospedaliera di Cosenza.
Tali provvedimenti hanno riguardato i Complessi operatori 1° e 2° di cui sono state sospese le funzioni di SEI Sale Operatorie. Anche se con facoltà d’uso, le restrizioni sono di una gravità eccezionale, ancora più grave per chi, come noi, è a conoscenza della cattiva gestione che si è fatta di questi importanti presidi sanitari.

Arrivo di Renzi per il Viadotto Italia, i sindacati scrivono una missiva per l'apertura dei cantieri sulla Ss106

CASTROVILLARI – In vista dell'arrivo del premier Mattero Renzi, che domani mattina sarà a Laino Castello per l'inaugurazione del viadotto Italia, i segretari di Fillea Cgil, Antonio Di Franco, di Feneal Uil, Bruno Marte, e di Fila Cisl, Mauro Venulejo, scrivono una missiva al presidente per ottenere rassicurazioni sull'apertura dei cantieri sulla Jonica Ss106.
«Caro Presidente -si legge nel documento- per le lavoratrici e i lavoratori del settore delle costruzioni Fillea Cgil - Filca Cisl - Feneal Uil, domani è la giornata del ricordo del lavoratore che, per contribuire “ad unire l’Italia”, ha perso la vita in un tragico infortunio mortale». I sindacalisti ricordano come sia necessario ringraziare queste persone che, “con il loro lavoro, il sacrificio e la grande professionalità”, hanno permesso di ottenere risultati, “in particolar modo sulla A3 Sa/Rc”.

Sindacati insieme per il prossimo 6 maggio sulla Statale 106

ROSETO – Le Federazioni Territoriali delle costruzioni di Cgil – Cisl – Uil hanno organizzato per giorno 6 Maggio a Roseto Capo Spulico una manifestazione che ha come tema centrale la S.S. 106 ed i lavori del 3° Megalotto Roseto-Sibari fermi da troppo tempo al palo nonostante gli ultimi proclami del Presidente Renzi. Proprio da lui a Mormanno, durante la sua visita ai cantieri della Salerno/Reggio, ci saremmo aspettati tempi certi e date di avvio cantiere per un’opera che potrebbe Sì rilanciare il Territorio dando una risposta concreta sia a tutti i lavoratori impegnati nei grandi cantieri, ormai al termine, sia ai tanti giovani e disoccupati che con l’avvio del 3° Megalotto potrebbero trovare occupazione.

Sindacati in mobilitazione sui problemi della Sibaritide

ROSSANO – (Comunicato stampa della Cgil Cisl e Uil) Le Segreterie Cgil Cisl Uil territoriali, come già denunciato con lo sciopero del 14 dicembre a Trebisacce, si dichiarano molto preoccupate per il persistente disinteresse verso il territorio da parte del governo nazionale, che sul versante delle infrastrutture sottrae risorse già assegnate per opere strategiche come la S.S. 106, dopo gli annunci di un Master Plan e di un Patto per la Calabria che sono solo slogan privi di contenuto.

Statale 534, rientra lo stato di agitazione

CASTROVILLARI - Dopo una protesta durata circa 10 ore, alla fine i lavoratori dei cantieri della Ss534 Firmo-Sibari hanno avuto la meglio. Infatti, il ritardo sui pagamenti delle mensilità di ottobre e novembre è stato ovviato grazie al bonifico che ieri sera Anas Spa ha confermato sullo Stato di Avanzamento dei lavori (Sal).

Mormanno, mobilitazione operai Consorzio. Si attivano i sindacati

MORMANNO - Anche le organizzazioni sindacali di categoria Flai, Cgil, Fai, Cisl, Uila, Uil, provinciali e territoriali, intervengono in merito alla vicenda dei dipendenti del Consorzio di Bonifica, e lo fanno sollecitando, a gran voce, un incontro attraverso una missiva indirizzata al Governatore Oliverio, al Prefetto di Cosenza e ai presidenti di Confagricoltura, Coldiretti e Cia. «Al fine di ricercare le più immediate soluzioni -scrivono-, atte a garantire gli emolumenti alle famiglie dei lavoratori nel più breve tempo possibile».
Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners