Bombola di gas rinvenuta davanti al portone del municipio di Oriolo

ORIOLO - Una bombola di gas, piena ed efficiente, di quelle in uso per alimentare i fornelli delle cucine, è stata fatta trovare da ignoti, ieri mattina, dinanzi al portone d’ingresso principale del municipio  di Oriolo. A rinvenirla, un operaio comunale che si era recato, intorno alle sette di mattina, presso il municipio per timbrare il cartellino ed iniziare la sua giornata lavorativa. L’operaio che probabilmente era in possesso delle chiavi d’accesso alla struttura comunale, ha immediatamente avvisato gli amministratori che, increduli e basiti, hanno constatato la veridicità di quanto affermato dal dipendente comunale. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale Stazione, distante poche decine di metri dal municipio, che hanno posto sotto sequestro la bombola di gas ed avviato le indagini per scoprile l’autore o gli autori di quello che si teme possa essere un atto intimidatorio nei confronti dell’amministrazione comunale.

Non ce l'ha fatta la donna vittima dello scoppio di una bombola a San Marco

SAN MARCO ARGENTANO Anche la povera anziana rimasta gravemente ferita dall’esplosione del gas, fuoriuscito probabilmente dal tubo di una bombola del gas della cucina che ha saturato l’intera stanza, domenica scorsa non ce l’ha fatta. Ieri mattina, intorno a mezzogiorno, la sventurata nonnina, al secolo Pierina Mazzei, classe 1928, è deceduta dopo ben cinque giorni di agonia.
Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners