Frascineto dedica una giornata ad Andrea Croccia

Frascineto dedica una giornata ad Andrea Croccia

FRASCINETO - Gemellaggio tra i Comuni di Frascineto e Celle Ligure in nome del cittadino comune Andrea Croccia. Sarà siglato domenica 22 maggio, presso l'Auditorium "A. Croccia" in Frascineto, il legame simbolico tra la cittadina italo-albanese e quella balneare in provincia di Savona, accomunate dall'aver avuto tra i loro cittadini Andrea Croccia (1899-1984), antifascista, protagonista delle lotte politiche e sociali che travagliarono la Calabria settentrionale nel periodo tra le due grandi guerre e in quello immediatamente successivo.

«La rettitudine morale del Croccia, il suo impegno nel cercare le soluzioni più adatte volte alla salvaguardia e riscatto dei deboli, il contributo alla difesa delle libertà -dice Angelo Catapano, sindaco del Comune di Frascineto e promotore dell'iniziativa-, fanno senz'altro di lui un personaggio esemplare che abbiamo il dovere di onorare e celebrare per trasmettere alle nuove generazioni i valori alti di chi non ha esitato a mettere a rischio la propria vita pur di mantener fede e dar testimonianza al proprio ideale. L'idea di un gemellaggio con la cittadina di Celle Ligure -continua-, in cui Croccia visse e in cui continuò la sua missione politica svolgendo il ruolo di consigliere comunale, è un qualcosa che l'amministrazione che presiedo ha perseguito da momento del suo insediamento e che, a breve, diverrà realtà».
La giornata in memoria del "compagno Andrea", Ndreu Kahjakut, prenderà avvio alle ore 17 con la visita alla Casa del Popolo a lui intitolata e proseguirà con l'apposizione di una targa commemorativa nella prima dimora del Croccia. Alle ore 18:30, presso l'Auditorium "A. Croccia", si terrà un convegno, moderato da Caterina Adduci, delegata alle Politiche Culturali del Comune di Frascineto, volto a delineare la figura dell'antifascista. Interverranno: Angelo Catapano, sindaco di Frascineto, il Renato Zunino, sindaco di Celle Ligure, Rocco Mitidieri, nipote del Croccia, Pietro Armentano, autore del libro "Andrea Croccia il comunista che sognava l'anarchia", Domenico Pappaterra, presidente del Parco Nazionale del Pollino e la parlamentare Enza Bruno Bossio. A conclusione dei lavori, l'esibizione del gruppo "Arbëria", diretto dalla prof. ssa Maria Antonietta Rimoli.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners