Le “Notti dello Statere” continuano a vivere

  • Iacobini racconta il Caffè Artistico live, nuovo format nato sui social
Le “Notti dello Statere” continuano a vivere

CASSANO JONIO - Con l’arrivo della problematica legata al Covid-19, quando si è avuto davvero contezza della gravità della situazione e l’Italia è andata gradualmente verso il “blocco” che viviamo ancora attualmente, sono un po’ cambiate le “strategie di vita” di ognuno di noi. «Personalmente ho bloccato l’organizzazione dell’edizione 2020 de “Le Notti dello Statere”, kermesse che ormai prende vita con regolarità da anni e che, per chi ci segue e non solo, rappresenta un punto fermo – racconta Luca Iacobini, presidente dell’associazione Cinema Calabria nonché direttore artistico della manifestazione suddetta -.

Ovviamente per me è stato un colpo al cuore, ma naturalmente il mio pensiero è subito andato anzitutto a tutti coloro rimasti a casa senza poter lavorare, a quanti ogni giorno lavorano e rischiano nelle corsie degli ospedali e, purtroppo, alle famiglie di quanti, per colpa del Coronavirus, soffrono per aver perso uno o più cari. Si è fermata l’economia, il turismo forse non potrà nemmeno dare il solito contributo e tanti altri aspetti, per il futuro prossimo, non si preannunciano rosei. Io però sono fiducioso e, finchè c’è qualche spiraglio, voglio credere in una pronta ripartenza. Tornando all’iniziativa culturale di cui sopra – aggiunge Iacobini - quando si è concretizzato che avrei dovuto fermare davvero l’organizzazione prevista per l’estate, ho riflettuto molto su cosa mi sarei potuto inventare per tenere impegnata la mente e, al contempo, coinvolgere il nostro pubblico, offrendo magari “un’alternativa” anche costruttiva, in un periodo così particolare e delicato, che potesse risultare interessante e ribadire la necessità di restare a casa. Da qui è nata l’idea del Caffè Artistico Live. Io non potevo mandare nel dimenticatoio 15 anni di sacrifici, passione e amore per il mio territorio. Sentimenti – spiega Iacobini - manifestati sempre attraverso “Le Notti dello Statere”, iniziativa (senza scopo di lucro e costruita unicamente con grandi sacrifici) che ha avvicinato il mondo del cinema e della cultura alla gente di Sibari e della “mia” Calabria, creando al contempo anche un rapporto inverso, poiché tanti artisti hanno conosciuto e imparato ad apprezzare le bellezze del Sud. Così mi sono messo in gioco: stando dietro un pc o uno smartphone, è nata una un’iniziativa divertente ma al contempo formativa, con l’unico prevalente obiettivo di distogliere, anche solo per pochi minuti, la mente di quanti ci seguono sui social dai problemi che ci attanagliano. Dopo diverse dirette realizzate su Facebook (sono intervenuti Salvatore Gisonna, Ilenia Lazzarin, Antonio Gargiulo, Miriam Candurro, Michelangelo Tommaso, Karin Proia) abbiamo toccato numeri importanti e interessato il nostro pubblico – chiude Luca Iacobini - per cui è per me d’obbligo ringraziare gli attori e le attrici che mi stanno assecondando in questa iniziativa prendendo parte al nostro Caffè Artistico e interagendo con il pubblico. Così come preventivamente ringrazio quanti aderiranno ai prossimi appuntamenti in programma. Il momento è difficile ma ce la faremo. Restiamo a casa».

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners