Istanza amministrativa

Spett.le

Comando Carabinieri

Via . . .

C.A.P. . . . - Città . . .

Il sottoscritto . . . nato a . . . e residente in . . ., via . . ., n, . . ., tel. . . .

premesso che

in data . . . è stato effettuato il pagamento a titolo di sanzione pecuniaria amministrativa dell’importo di euro . . . per la violazione . . . accertata da . . . con verbale del . . . (oppure a seguito di ordinanza ingiunzione del . . .);

che il suddetto versamento è stato effettuato mediante il Mod. . . . con indi- cazione del codice tributo . . . identificativo del . . . (oppure tramite versamento sul conto corrente postale n. . . . intestato a . . ., oppure tramite versamento diretto all’Ufficio . . .);

in data è recapitata con lettera raccomandata altra ingiunzione di pagamento per la medesima violazione . . .

Tutto ciò premesso, il sottoscritto

 

chiede

l’annullamento sanzione . . . (Se la sanzione amministrativa è già stata pagata per la seconda volta occorre chiedere anche il rimborso di quanto indebita- mente pagato, avendo cura di indicare anche gli estremi e le modalità del secondo pagamento).

 

Si allegano i seguenti documenti:

1) copia contravvenzione ricevuta in data . . .. . .;

2) copia seconda contravvenzione recapitata in data . . .;

3) documenti comprovanti l’avvenuto pagamento;

4) . . .

 

. . ., . . .

 

Firma . . .

Istanza accesso atti amministrativi

lett. racc. a.r.

 

Spett.le . . .

Via . . ., n. . . .

C.A.P. . . . Città . . .

 

. . ., . . .

 

Oggetto: richiesta di accesso ai documenti . . .

 

Il sottoscritto . . ., residente a . . ., in via . . ., n. . . ., tel. . . ., in qualità di . . . chiede, ai sensi della L. n. 241 del 1990 e del D.P.R. n. 352 del 1992, di prendere visione di . . . (oppure il rilascio di . . ., oppure ancora il rilascio di copia semplice o autentica del documento, atto . . .).

Il sottoscritto chiede l’accesso alla documentazione suddetta in quanto portatore dei seguenti interessi o motivi di legittimazione . . .

Allega i seguenti documenti atti a comprovare la propria legittimazione (o necessari per ritirare la documentazione per conto di altra persona quali una delega, ecc.) . . .

Il sottoscritto si impegna a corrispondere l’importo relativo ai costi per il rilascio dei documenti . . . e conferisce il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.L.vo 30 giugno 2003, n. 196.

 

Distinti saluti.

 

Firma . . .

Istanza reclamo servizi sanitari

lett. racc. a.r.

 

Spett.le

A.S.L.

Direzione Sanitairia

Via . . .

. . . . . .

 

. . ., . . .

 

Oggetto: reclamo per servizi sanitari ricevuti presso . . . in data . . .

 

Con la presente, il sottoscritto . . . (c.f.: . . .) nato a . . ., residente a . . ., via . . . n. . . ., tel. . . ., inoltra formale reclamo relativamente ai servizi sanitari ricevuti presso . . . in data . . ., in occasione di . . . (spiegazione del disservizio).

 

Distinti saluti.

 

Firma . . .

Cancellazione protesto

Al Presidente della Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di . . .

 

Istanza ai sensi dell’art. 4, L. 12 febbraio 1955, n. 77,

e successive modificazioni

Il sottoscritto . . . nato a . . . il . . ., residente in . . . via . . ., n. . . ., c.f. n. . . . premesso

 

che sono stati protestati i seguenti titoli cambiari a firma dell’istante:

1. importo euro . . . scadenza . . . data del protesto . . . notaio . . .;

2. importo euro . . . scadenza . . . data del protesto . . . notaio . . .;

che in data . . . il sottoscritto ha adempiuto al pagamento delle somme recate dai predetti titoli, unitamente agli interessi maturati come dovuti e alle spese per il protesto, come si evince dagli allegati

 

chiede

la cancellazione del proprio nome dal registro informatico dei protesti, ai sensi dell’art. 4 L. 12 febbraio 1955, n. 77, e successive modificazioni.

Istanza di riabilitazione

TRIBUNALE CIVILE DI . . .

Istanza di riabilitazione ex art. 143 L. fall. Il sottoscritto sig. . . . residente in . . . via . . .

 

premesso

che codesto On.le Tribunale di . . ., con sentenza . . . del . . . dichiarava fallito il sottoscritto;

che il sottoscritto in data .., presentava proposta di concordato fallimentare alle seguenti condizioni:

a) . . ., b) . . .; c) . . .;

che codesto On.le Tribunale con sentenza n. . . . del . . . aveva omologato il concordato come proposto dal sottoscritto;

che il G.D. dott. . . . con decreto del . . ., dichiarava eseguito il concordato. Tutto ciò premesso

 

chiede

che codesto On.le Tribunale Voglia ordinare la riabilitazione del sottoscritto ex art. 143 L. fall.

 

Si allegano:

certificato Carichi pendenti presso il Tribunale di. . .;

certificato della Cancelleria del tribunale fallimentare relativamente all’esecuzione del concordato;

certificato penale. Con osservanza

 

. . ., . . .

 

Firma . . .

Ricorso sospensione patente

  • Pubblicato in Multe

GIUDICE DI PACE DI . . .

 

Ricorso in opposizione alla sospensione della patente

ex art. 218, comma 5, C.d.S.

Il sottoscritto . . ., nato a . . . (c.f. . . .), residente a . . ., premesso

1) che in data . . . veniva notificata al ricorrente l’ordinanza di sospensione della patente . . . disposta dal Prefetto in data . . ., per il periodo di giorni . . .

in seguito all’accertamento della violazione dell’art. 142, comma 9, del codice della strada;

2) che detto provvedimento è da considerarsi illegittimo in quanto la presunta infrazione è stata rilevata tramite apparecchio Autovelox modello . . . non rispondente ai requisiti previsti dall’art. 345 Reg. C.d.S. e pertanto da considerarsi inaffidabile e non in grado di assicurare la certezza delle misurazioni;

3) . . .

Tutto quanto sopra premesso,

 

ricorre

alla S.V. affinché, previa sospensione dell’atto impugnato, fissata con decreto

la comparizione delle parti, voglia dichiarare inefficace e/o annullare l’ordinanza di sospensione della patente . . . .

Con vittoria di spese e competenze del presente giudizio. Si producono:

1) Provvedimento prefettizio di sospensione della patente;

2) . . .

Con osservanza.

 

. . ., . . .

 

Il ricorrente . . .

Ricorso sanzione amministrativa

  • Pubblicato in Multe

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI . . .

Ricorso in opposizione a sanzione amministrativa

Il sottoscritto . . . nato a . . . e residente in . . ., via . . ., n. . . .

premesso che

il ricorrente è proprietario dell’autovettura targata . . .;

in data . . . gli è stata recapitata, a mezzo lettera raccomandata, una contravvenzione (che si allega in copia) con la quale gli viene contestata la violazione degli artt. . . . del Codice della strada;

il trasgressore, ovvero il conducente del veicolo al momento della commissione dell’infrazione, non è stato identificato in quanto è mancato l’immediato fermo e la contestazione da parte dell’ufficiale preposto, senza che ve ne fossero le esigenze determinate da particolari condizioni di traffico;

il verbale della contravvenzione suddetta deve ritenersi nullo per la parte relativa alla decurtazione di n. . . . punti della patente di guida del ricorrente proprietario del veicolo alla luce della sentenza n. 27 del 2005 della Corte costituzionale che ha dichiarato l’illegittimità dell’art. 126 bis del Codice della strada nella parte in cui stabilisce che “la comunicazione deve essere effettuata a carico del conducente quale responsabile della violazione” e nel caso di mancata identificazione di quest’ultimo “a carico del proprietario del veicolo, salvo che lo stesso non comunichi, entro trenta giorni dalla richiesta, all’organo di polizia che procede, i dati personali e della patente del conducente al momento della commessa violazione.”

Tutto ciò premesso, il sottoscritto

 

chiede

che l’Ill.mo Giudice di Pace adito voglia, previa sospensione dell’esecuzione del provvedimento impugnato, disporre l’annullamento del verbale di contestazione per la parte relativa alla sanzione accessoria della decurtazione dei punti della patente di guida e di tutti i provvedimenti conseguenti.

Si allegano i seguenti documenti:

1) copia contravvenzione ricevuta in data . . .;

2) . . .;

3) . . .;

4) . . .;

 

. . ., . . .

 

Firma . . .

Ricorso autovelox

  • Pubblicato in Multe

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI . . .

Ricorso in opposizione a verbale di accertamento

 

Ill.mo sig. Giudice,

il sottoscritto . . ., nato a . . . il . . . e residente in . . . via . . ., n. . . .

 

premesso che

in data . . ., la . . . (indicare l’organo accertatore) notificava al ricorrente il verbale di contestazione n. . . . per violazione dell’art. 142 Codice della strada, applicando una sanzione di euro . . .

la presunta infrazione è stata rilevata tramite apparecchio Autovelox/Telelaser modello . . .

tale modello non risponde ai requisiti previsti dall’art. 345 Reg. C.d.S. per gli apparecchi destinati al controllo della velocità e pertanto deve considerarsi inaffidabile in quanto non è in grado di assicurare la certezza delle misurazioni

e la verificabilità oggettiva delle rilevazioni;

non risultano documentate le operazioni preliminari e di rilevazione compiute dall’agente addetto al dispositivo (verifica del corretto funzionamento dell’apparecchio, dell’individuazione dell’autovettura, imputabilità della rilevazione);

ricorre

 

Alla S.V. affinché . . . Per i seguenti motivi:

invalidità della contestazione per violazione dell’art. 345 Reg. C.d.S.;

invalidità del provvedimento per violazione dell’art. 385 Reg. C.d.S.;

insussistenza della violazione per diversa e comprovata ricostruzione dei fatti. Si insiste pertanto nell’accoglimento del presente ricorso.

Si allega verbale di contestazione notificato a mezzo posta. Con osservanza.

 

. . ., . . .

Il ricorrente . . .

Ricorso Giudice di Pace

  • Pubblicato in Multe

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI. . .

Ricorso in opposizione a verbale di accertamento

 

Ill.mo Sig. Giudice,

il sottoscritto . . ., nato a . . . il . . . e residente in . . . via . . ., n. . . .

 

premesso che

in data . . ., la . . . (indicare l’organo accertatore) notificava al ricorrente verbale di contestazione n. . . . per violazione dell’art. . . . C.d.S., applicando una sanzione di euro . . .;

la presunta infrazione . . . (descrivere la contravvenzione concretamente elevata) . . .

L’esponente non proponeva ricorso ex art. 203 C.d.S. e provvedeva a versare

presso la cancelleria del Giudice adito la somma di euro . . . pari alla metà del massimo edittale previsto dalla sanzione inflitta.

Tanto premesso, il signor . . .

 

ricorre

alla S.V. affinché, previa sospensione dell’esecutività del verbale di accertamento, fissata con decreto la comparizione delle parti, voglia dichiarare inefficace e/o annullare il suddetto verbale di contestazione n. . . . emesso il . . . da

. . . notificato in data . . . , e conseguentemente pronunciare ordinanza di archiviazione degli atti, per i seguenti

 

motivi

Insussistenza della violazione per diversa e comprovata ricostruzione dei fatti

(es. mancanza di nesso causale);

caso fortuito o forza maggiore (es. improvviso malore);

sussistenza di cause di esclusione della responsabilità (stato di necessità, legittima difesa, adempimento di un dovere, esercizio di una facoltà legittima);

notificazione oltre il termine di 150 gg. dall’accertamento previsto dall’art.

201 C.d.S.;

invalidità della contestazione (es. violazione dell’obbligo di contestazione immediata ex art. 200 C.d.S.);

vizi del provvedimento (es. mancanza di elementi necessari, erronea o illogica esposizione dei fatti);

erronea determinazione della misura della sanzione.

Si insiste, pertanto, nell’accoglimento del presente ricorso.

 

Si allega:

il verbale di contestazione notificato a mezzo posta;

copia attestazione di avvenuto versamento della cauzione ex art. 204 bis.

Con osservanza.

 

. . ., . . .

 

Il ricorrente . . .

Ricorso Prefetto

  • Pubblicato in Multe

Ricorso al Prefetto

PREFETTURA DI . . .

Ricorso ex art. 203 C.d.S.

 

Ill.mo Sig. Prefetto,

il sottoscritto . . ., nato a . . . il . . . e residente in . . . via . . ., n. . . .

 

alla S.V. esponendo:

ricorre

in data . . ., la . . . (indicare l’Autorità intervenuta), notificava al ricorrente, conducente/proprietario dell’autovettura targata . . ., verbale di contestazione n.

. . ., per violazione dell’art. . . . C.d.S. per aver «. . . (descrivere la contravvenzione concretamente elevata) . . . ».

Tutto quanto sopra premesso, l’esponente

 

ricorre

alla S.V. affinché voglia dichiarare inefficace e/o annullare il provvedimento impugnato, emesso il . . . da . . . (Autorità intervenuta) di . . ., notificato in data . . ., e conseguentemente pronunciare ordinanza di archiviazione degli atti, per i seguenti motivi:

1) Invalidità del verbale (es. erronea indicazione della data e dell’ora in cui si

è verificata l’infrazione se da ciò risulta pregiudicata la precisa identificazione del fatto; erronea indicazione delle generalità del conducente o degli estremi della patente, se non è altrimenti identificabile da altri dati riportati dal verbale; emissione di più verbali relativi alla stessa infrazione solo per il divieto di sosta o di fermata ex art. 158 c.d.s. commessa nello stesso giorno; difetto di sottoscrizione dei verbalizzanti);

oppure

2) mancata notifica del verbale di accertamento dell’infrazione entro il termine

di 150 gg. (art. 201 C.d.S.);

oppure

3) omessa verbalizzazione delle dichiarazioni rese dal presunto trasgressore;

oppure

4) omessa o errata individuazione delle norme che prevedono le sanzioni comminate;

oppure

5) mancata contestazione immediata della infrazione quando la stessa risulta possibile.

 

Si insiste, pertanto, nell’accoglimento del presente ricorso in relazione al quale

il sottoscritto chiede altresì di essere ascoltato personalmente. In via subordinata

Stante le disagiate condizioni economiche del ricorrente, così come risulta da

. . . (es. stato di disoccupazione), quest’ultimo chiede venga disposto il pagamento rateizzato della somma dovuta a titolo di sanzione amministrativa. Si allega copia del verbale di contestazione notificato a . . .

Con osservanza.

 

. . ., . . .

 

Il ricorrente . . .

 

 

 



Ricorso al Prefetto ex art. 203 CdS

 

PREFETTURA DI . . .

Ricorso ex art. 203 C.d.S.

 

Ill.mo Sig. Prefetto,

il sottoscritto . . . nato a . . . il . . . e residente in . . . via . . ., n. . . .

 

alla S.V. esponendo:

ricorre

in data . . ., la . . . (indicare l’Autorità intervenuta), notificava al ricorrente, conducente/proprietario dell’autovettura targata . . ., verbale di contestazione n.

. . ., per violazione dell’art. . . . C.d.S. per aver «. . . (descrivere la contravvenzione concretamente elevata) . . .».

Tutto quanto sopra premesso, l’esponente

 

ricorre

alla S.V. affinché, previa audizione personale dell’esponente, voglia dichiarare inefficace e/o annullare il provvedimento impugnato, emesso il . . . da . . .

(Autorità intervenuta) di . . ., notificato in data . . ., e conseguentemente pronunciare ordinanza di archiviazione degli atti, per i seguenti motivi:

1) insussistenza del fatto sanzionato;

oppure

2) insussistenza del nesso di causalità fra l’evento e la condotta posta in essere dal ricorrente;

oppure

3) mancata corrispondenza della infrazione contestata con la condotta realmente tenuta.

oppure

4) condotta giustificata da caso fortuito/forza maggiore/stato di necessità/adempimento di dovere e servizio.

Si insiste pertanto, nell’accoglimento del presente ricorso.

In via subordinata stante le disagiate condizioni economiche del ricorrente, così come risulta da . . . (es. stato di disoccupazione), quest’ultimo chiede venga disposto il pagamento rateizzato della somma dovuta a titolo di sanzione amministrativa.

Si allega copia del verbale di contestazione notificato il . . .

Con osservanza.

 

. . ., . . .

 

Il ricorrente . . .

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners