fbpx

Viene trovato dopo 5 giorni dalla morte. Insorge "Progetto Comune" In evidenza

  • Si è intervenuti solo dopo la seconda segnalazione
Viene trovato dopo 5 giorni dalla morte. Insorge "Progetto Comune"

SAN MARCO ARGENTANO – Il dramma nel silenzio. Così un noto commerciante di San Marco Argentano se n'è andato, senza far rumore, senza disturbare. Il suo corpo è stato trovato cinque giorni dopo il decesso, dopo che i vicini di negozio avevano fatto ben due segnalazioni alla locale Polizia Municipale. Forte lo sdegno da parte dei consiglieri del gruppo “Progetto Comune”, Antonio Lanzillotta, Glauca Cristofaro, Paolo Cristofaro, Annalia Incoronato, che attraverso una nota chiedono spiegazioni all'amministrazione comunale e ai servizi sociali.

«Esprimiamo il nostro più profondo sentimento di dispiacere e dolore -scrivono- per la perdita di Giovanni Martino, commerciante noto a San Marco Argentano dove gestiva la sua attività. Il dramma della solitudine che si è consumato ci induce a una riflessione attenta e chiediamo con forza dov’erano l’amministrazione comunale e i servizi sociali del Comune mentre un uomo solo e con problematiche psichiche conosciute da molti -e dunque anche dalle strutture comunali- si spegneva nella propria abitazione, letteralmente abbandonato da tutti? Riteniamo grave, inoltre, che sia stato necessario segnalare ben due volte alla polizia locale l’assenza di Giovanni Martino dai luoghi solitamente frequentati prima che le autorità competenti intervenissero per accertarsi cosa fosse accaduto. Purtroppo era già troppo tardi. Forse gli amministratori di maggioranza erano troppo impegnati a festeggiare il carnevale e hanno così tralasciato un impegno ben più importante: la vicinanza e l’aiuto a un cittadino in difficoltà. Chiediamo al sindaco Virginia Mariotti come sia stato possibile abbandonare un concittadino, chiarisca perché Giovanni Martino non è stato adeguatamente sostenuto dalle strutture comunali preposte e i motivi del ritardo dell’intervento nonostante le segnalazioni verbali dei cittadini che erano -loro sì- preoccupati. Questo triste episodio dimostra quanto distratta sia la maggioranza ai problemi sociali di San Marco Argentano, il valore della solidarietà non si può lasciare soltanto ai tanti volontari che ogni giorno silenziosamente si adoperano sul territorio per sopperire alle mancanze dell’ente pubblico. C’è da riflettere seriamente su un problema importante che è allo stesso tempo etico e pratico: l’amministrazione comunale si impegni per individuare situazioni di solitudine e difficoltà e per dare un sostegno vero e continuo a chi ne ha bisogno».

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners