La famiglia Piragine-Rimola dona un defibrillatore alla scuola di San Lorenzo

La famiglia Piragine-Rimola dona un defibrillatore alla scuola di San Lorenzo

SAN LORENZO DEL VALLO – Nei giorni scorsi la scuola media di San Lorenzo del Vallo ha vissuto momenti di grande emozione con i familiari della signora Rimola Ida Caterina, scomparsa nella scorsa primavera. Una morte prematura e improvvisa, la cui eco è ancora vivissima, come ha dimostrato la straordinaria partecipazione, anche emotiva, per l'evento che ha visto la donazione, da parte della famiglia Piragine-Rimola, di un defibrillatore alla scuola. È questa la dimostrazione di come si possa trasformare un dolore straziante in un formidabile propellente per far rivivere una persona cara attraverso azioni volte a far del bene.

Così, la figlia Patrizia Piragine, il figlio Gianni Piragine e la moglie Elisabetta, assieme a Francesco Piragine con la sorella Maria Rimola e Perri Michele hanno ufficialmente donato alla scuola un defibrillatore. Per l'occasione erano presenti la Dirigente dell’istituto Maria Saveria Veltri con l’assessore alla cultura Pasquale Motta, l’ingegnere Angelo Bruno progettista per la sicurezza (RSPP), i nipoti Vincenzo e Marco Perri, la dottoressa Motta Emilia, l’ingegnere Martucci Damiano, e una nutrita presenza della famiglia ed alunni della scuola Media. Nel corso della manifestazione si è tenuto un convegno – dibattito sulle patologie cardiache e si è proceduto a una dimostrazione pratica del funzionamento del defibrillatore. Dopo i saluti della dirigente Scolastica Veltri, ha introdotto i lavori l’Ing. Angelo Bruno, responsabile del progetto sicurezza; quindi gli interventi del medico Motta che ha anche dimostrato come utilizzare lo strumento.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners