Rapina sventata all’ufficio postale di Mottafollone  In evidenza

  • Il tutto grazie al pronto interventi dei militari dell'Arma
I carabinieri di San Sosti giunti all'Ufficio di Mottafollone I carabinieri di San Sosti giunti all'Ufficio di Mottafollone

MOTTAFOLLONE - Rapina sventata all’ufficio postale del piccolo borgo dell’Esaro grazie all'immediato intervento dei militari della Compagnia di San Marco Argentano, nella fattispecie della stazione di San Sosti, ma anche grazie alla solerzia di chi dirige le poste mottafollonesi che ha premuto l'allarme per avvisare la Centrale operativa della Compagnia coordinata dal capitano Oscar Caruso.

Erano circa le 9 di ieri mattina, quando due soggetti, a bordo di un ciclomotore, hanno tentato una rapina all'ufficio postale. Entrambi avevano il volto travisato dal casco, uno di loro è sceso con una mazza e ha cercato di sfondare il vetro blindato, riuscendovi parzialmente. Nel frattempo, però a causa di qualche inconveniente al mezzo di locomozione e per il tempo che stava trascorrendo l'allerta era scattato, e nel breve volgere di qualche minuto sul posto c'era la pattuglia di San Sosti, quella sopraggiunta dalla Radiomobile e successivamente anche il Nucleo operativo. Infatti, i due malintenzionati, una volta resisi conto che ormai il tentativo era sfumato, hanno abbandonato sul posto la mazza e si sono dati alla fuga. Sono in atto tutti gli accertamenti del caso. Resta il fatto che grazie alla determinazione di chi ha allertato il 112 e dei carabinieri per fortuna il colpo è fallito, altrimenti i soldi arrivati il giorno prima, per lo più utilizzati per i pensionati, si sarebbero potuti volatilizzare.

 

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners