Prima vittima Covid-19 a Fagnano Castello, tanti altri i positivi In evidenza

La situazione di stamani nel comprensorio La situazione di stamani nel comprensorio

VALLE DELL'ESARO - Il Distretto sanitario Esaro – Pollino, che consta di ventotto paesi, vede complicarsi la situazione in particolare in cinque centri del comprensorio e probabilmente a causa dell’”effetto Torano”. A Fagnano Castello, purtroppo, si registra il primo decesso avvenuto la scorsa notte all’Annunziata di Cosenza.

Si tratta del pensionato ricoverato con febbre alta era avvenuto nella notte tra martedì e mercoledì, poi sottoposto a Tac: positivo. Il contagio dovrebbe essere collegato proprio a Torano, poiché la sua “badante” – al momento asintomatica e isolata a domicilio – è parente d’un operatore socio-sanitario, anch’egli positivo e senza sintomi, trasportato – con intervento del 118 in base a un’ordinanza del sindaco di Santa Caterina Albanese, Roberto Lavalle – in una struttura ricettiva toranese. Nella tarda serata di ieri, comunque, il primo cittadino di Fagnano Castello, ha esternato altri casi Covid+, avvisando i cittadini che: «I risultati dei tamponi eseguiti nella mattinata di giovedì 16 aprile sono stati dichiarati positivi. al Covid 19. Le persone sono in isolamento domiciliare obbligatorio, giusta ordinanza sindacale del 14 aprile e risultano asintomatiche. Si invita la cittadinanza ad osservare rigidamente le misure imposte e, comunque, a non lasciarsi prendere dal panico». Nella mattinata di ieri, invece, erano stati formalizzati due nuovi positivi, entrambi asintomatici. A San Marco Argentano, sulla pagina Facebook del Comune dove compariva la solidarietà verso un’operatrice socio-sanitaria di quella struttura che dopo aver contratto il virus nell’espletamento del suo delicato servizio si trovava già in isolamento domiciliare; più l’altro operatore socio sanitario, sempre della Rsa toranese, trasportato in altra struttura a Torano. Ancora nella serata di ieri, l’esternazione – come da noi riportato del sindaco di Terranova da Sibari, Luigi Lirangi, che ha ufficializzato un altro caso Covid-19, che sarebbe il quarto a domicilio (forse collegato anch’esso a Villa Torano), dopo il terzo dei giorni scorsi. Ai recenti Covid+, si contrappongono per fortuna i nuovi tre guariti nel comprensorio, che diventano cinque con i due già rimessi all’inizio di aprile a Roggiano Gravina. Una donna di Altomonte è stata dimessa dall’Ospedale “Iannelli” di Cetraro dopo un primo periodo passato al “Ferrari” di Castrovillari; gli altri due soggetti, da oltre tre settimane in isolamento domiciliare a Terranova da Sibari, sono stati dichiarati ristabiliti dopo i due tamponi negativi in h24. Intanto, si è appreso che i tamponi della Rsa di Mottafollone, Lungro Acquaformosa, e Spezzano sono tutti negativi. A parte Acquaformosa, le altre tre strutture collegate alla società di Villa Torano, si erano opposte tramite i rispettivi sindaci contro qualsiasi decisione adottata dalla Regione Calabria per l’eventuale trasferimento dei “No-Covid” di Torano. In particolare, a Mottafollone c’è stato un sit-in con tanto di ruspa, al quale hanno solidarizzato col sindaco Romeo Basile, i colleghi di San Sosti, San Donato di Ninea, San Marco Argentano, Altomonte, il vice sindaco di Malvito e la vice segretaria del Psi nazionale nonché capogruppo di minoranza a Malvito. Quindi, anche da Ferdinando Nociti e Giuseppino Santoianni, sindaci di Spezzano Albanese e Lungro, hanno prodotti atti per «la sospensione del provvedimento del Dg del Dipartimento regionale Tutela della Salute», per il «divieto di trasferimento di pazienti», se non dopo aver compiuto per ogni paziente almeno due tamponi negativi ad esclusione di quelli già eseguiti». Ad Altomonte, inoltre, il sindaco Gianpietro Coppola, aveva chiarito che «non c’era nessun nuovo caso Covid-19», ma solo l’esito di un tampone post-mortem per un decesso dei giorni scorsi, per il quale comunque ha stabilito - d’intesa con l’Asp - alcune quarantene, tra cui due minori. Questo, comunque, il quadro complessivo al momento del distretto Esaro. Pollino solo nei comuni interessati: Fagnano Castello (1 decesso, 3 positivi a domicilio); Altomonte (2 a domicilio; 1 guarita); San Marco (1 positiva a domicilio); Santa Caterina (1 positivo isolato in altra struttura); Terranova (2 positivi in isolamento; 2 guariti) e Roggiano Gravina (2 guariti).

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners