fbpx

Fagnano, il Covid-19 tra prevenzione e polemiche

Il municipio fagnanese Il municipio fagnanese

 

FAGNANO CASTELLO - Il Covid-19 tra prevenzione e polemiche. In questo periodo d’emergenza l’una dovrebbe escludere le altre. Ma la cronaca delle scorse ore parla, purtroppo, di un caso specifico che ha fatto molto discutere. L’episodio è stato comunicato dal sindaco Giulio Tarsitano, dopo che «sono pervenute delle segnalazioni in merito ad un caso specifico all’interno d’una locale farmacia».

È scattato ovviamente un controllo da parte della Polizia locale, a cui è seguita questa dichiarazione del sindaco: «Se è giusto e necessario che la mascherina la indossino a scuola, negli uffici, all'esterno, ecc., deve esserlo ancora di più in un presidio sanitario come la farmacia, a tutela dei titolari, dei dipendenti e dei clienti». In buona sostanza, c’è stato solo “un avvertimento preventivo” da parte degli agenti intervenuti, che voleva essere soltanto un monito per evitarne la chiusura, che eventualmente sarà posta in atto dal sindaco «qualora venisse accertata la fondatezza di altre segnalazioni». Ma non è tutto, perché il titolare della farmacia avrebbe “postato” sulla sua pagina social un commento, definito da Tarsitano «polemico e fuori luogo per il momento che stiamo vivendo». Ecco perché lo stesso sindaco ha precisato: «La Polizia locale sta facendo un gran lavoro di controllo a fini preventivi e rassicuro tutti, compreso il titolare della farmacia, che gli agenti fanno il loro dovere e non sono comandati da alcuno, non essendocene bisogno». Tarsitano, in sostanza, «non nasconde la sua preoccupazione per la velocità con cui il Covid-19 si sta diffondendo anche nella nostra Regione e, purtroppo, i casi di positività sono sempre di più, anche in paesi vicino al nostro, invitando tutti ad evitare polemiche ed invece a moltiplicare gli sforzi ed i sacrifici per “resistere” come si sta facendo ormai dallo scorso mese di marzo».

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners