Confermata la fermata del frecciarossa a Metaponto per la linea Taranto – Roma

CASSANO ALLO JONIO - Importante risultato portato a casa dall’Amministrazione Comunale di Cassano All’Ionio guidata dal Sindaco Giovanni Papasso. È arrivata, nel pomeriggio di lunedì 16 Gennaio, la risposta da parte del Ministero Infrastrutture e dei Trasporti alla missiva inviata, mesi addietro, dal primo cittadino cassanese per richiedere la fermata a Metaponto del treno Frecciarossa che collega Taranto alla Capitale.

Nella risposta, che porta la firma del dott. Alessandro Violi, dirigente del dipartimento per i Trasporti, la Navigazione, gli affari Generali ed il Personale in particolare riferito alla Direzione Generale per il trasporto e le infrastrutture ferroviarie, si legge: “In merito alla nota 1823 del 24 ottobre 2016 di codesto Comune, si informa dell’avvenuta attivazione del nuovo servizio, che permette di collegare Taranto a Roma tramite Frecciarossa, con l’effettuazione della fermata anche presso la stazione ferroviaria di Metaponto”. Si ricorderà che il Sindaco di Cassano aveva chiesto al Ministro alle infrastrutture e ai trasporti, Graziano Delrio, che il Frecciarossa Taranto – Roma potesse fare fermata alla stazione di Metaponto. La ragione di tale richiesta era maturata dal fatto di aver appreso che il Treno super veloce di Ferrovie dello Stato che in 3 ore e 30 collega la città di Taranto a Roma e proseguendo per Firenze, Bologna e Milano aveva come unica tappa quella di Ferrandina raggiungibile, esclusivamente, tramite navetta. Papasso essendo Sindaco di un importante comune della Piana di Sibari aveva fatto leva affinché venisse valutata l’opportunità di uno scalo a Metaponto , cittadina che possiede un bacino di utenza di 120.000 abitanti e che nel periodo estivo, questo dato, cresce in maniera esponenziale. Ringrazio il ministro Delrio  - ha dichiarato Papasso - che ha accolto benevolmente la mia richiesta. Sicuramente da questa importante concessione se ne potranno trarre ottimi benefici. Metaponto, infatti, ha spiegato Papasso, rappresenta uno scalo strategico per i collegamenti tra il Sud ed il Nord dell'Italia e la scelta di individuare nell'omonima stazione ferroviaria la fermata del treno superveloce Frecciarossa, darà un forte sprint allo sviluppo dell'economia turistica, del commercio del settore agricolo e, soprattutto, del turismo culturale, legato ai siti archeologici della Magna Grecia, da Taranto a Sibari, conosciuti e apprezzati ovunque. La fermata del treno Frecciarossa allo scalo di Metaponto, ha aggiunto il Sindaco, è un grande vantaggio per tutti i comuni dell'area della Sibaritide, da sempre penalizzata per la cronica carenza infrastrutturale e per la mancanza di mezzi di collegamento veloci con il resto del Paese e l'Europa, primo fra tutti il tanto atteso e mai realizzato aeroporto di Sibari. Queste, ha concluso il sindaco Papasso, le ragioni che mi hanno spinto ad essere sostenitore dell’istanza.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners