SS 534, secondo Forza Italia l'Anas "non ha pagato le giuste spettanze alle maestranze" In evidenza

  • La società detiene in cassa l’intero importo dell’appalto
SS 534, secondo Forza Italia l'Anas "non ha pagato le giuste spettanze alle maestranze"

CASTROVILLARI - (comunicato stampa) La rescissione del contratto alla ditta Vidoni S.p.A. da parte dell’Ente appaltante ANAS, ed a seguito dell’incontro in Prefettura con i soggetti istituzionali e dei rappresentanti dei lavoratori e delle ditte subappaltatrici, nonché alla presenza della futura ditta subentrante, si era concordato che agli operai sarebbero state pagate le spettanze di dicembre 2015 e gennaio 2016 . Non si comprende il perché ancora L’ANAS non abbia provveduto a soddisfare le giuste spettanze alle maestranze dopo l’emissione delle buste paghe consegnate dalla ditta (Firmo Sibari scarl – Vidoni) anche in considerazione del fatto che L’ANAS detiene in cassa l’intero importo dell’appalto dell’ammodernamento della SS534 che ammonta a circa 140 milioni di euro, di cui il 70% finanziato dalla comunità europea che pretenderà la restituzione della somma qualora i lavori non saranno ultimati entro il 31 dicembre 2016.

La confusione regna sovrana in una triste vicenda che a pagarne le spese sono sempre i lavoratori che allo stato attuale non sanno quale sarà il loro futuro anche in considerazione del fatto di non essere a conoscenza se licenziati o meno, se in cassa integrazione straordinaria come comunicato dalla Vidoni oppure integrati al lavoro con la ditta subappaltante secondo le esigenze tecnico produttive. Qual’è l’ostacolo che impedisce L’ANAS a pagare immediatamente le maestranze se si considera che detiene cassa, buste paga e due SAL (stato avanzamento lavori n.15 e 16) emessi dalla impresa Vidoni e dalla stessa ANAS trattenuti, che con un semplice mandato potrebbe soddisfare le giuste rivendicazioni delle circa 200 Famiglie? Non ci sono giustificazioni o attenuanti nel comportamento assunto dall’ANAS all’indomani dell’incontro avuto con il Signor Prefetto con il quale ha assunto impegni formali. Faccia la parte del buon padre di famiglia .

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners