fbpx

Il sindaco Federico a Poste Italiane: "Riaprire Luzzi centro "

LUZZI - “Continuare a tenere chiuso l’ufficio postale di Luzzi centro rischia di mettere pericolosamente a rischio la salute dei miei concittadini e dei suoi dipendenti”.  A ribadirlo al direttore della filiale di Cosenza di Poste Italiane è il sindaco Umberto Federico.  Visto il perdurare dell’emergenza sanitaria, con una nuova, lunga e dai toni molto forti missiva, infatti, il primo cittadino torna a chiedere la riapertura dell’ufficio postale di Luzzi centro, più comodo e facilmente raggiungibile essendo baricentrico rispetto alla vasta realtà territoriale.

Luzzi. L'impegno del Comune nell'emergenza Coronavirus

LUZZI - Sono 66 le ordinanze di quarantena obbligatoria emesse, 7 quelle cessate, 59 le persone attualmente sottoposte a quarantena obbligatoria con sorveglianza attiva, nessuna persona positiva al Covid-19. Questi i dati diffusi da “Palazzo Vivacqua” con il bollettino giornaliero aggiornato alle   15 di ieri.

Luzzi. Pagamento pensioni solo nell'ufficio postale di Deposito

LUZZI - Il pagamento delle pensioni per luzzesi avverrà com’era stato annunciato presso l’ufficio postale di località Deposito. I vertici provinciali di Poste Italiane, infatti, non hanno accolto la richiesta avanzata dal sindaco Umberto Federico per la riapertura dell’agenzia di Luzzi centro (nella foto), la cui chiusura temporanea è stata determinata dal piano di razionalizzazione degli sportelli per l’emergenza Coronavirus.

Luzzi, il Comune dona un ventilatore polmonare all'Annunziata

LUZZI - Un ventilatore polmonare per il reparto di anestesia e rianimazione dell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza. A donarlo sarà il Comune di Luzzi. La decisione di acquistare l’importante apparecchio medicale, di cui c’è necessità per trattare le persone affette da problemi respiratori a causa del contagio da Coronavirus, è stata ufficializzata ieri mattina dall’esecutivo municipale, guidato dal sindaco Umberto Federico, che ha istituito un fondo con relativi capitoli di bilancio, denominato “Sostegno Emergenza Coronavirus” con una dotazione iniziale di 6600 euro, somma stimata per l’acquisto di un primo ventilatore e che sarà detratta dai fondi destinati annualmente alla rassegna estiva.

Luzzi. Approvato il Bilancio. La maggioranza del sindaco Federico rivendica l'impegno a favore della comunità

LUZZI - Approvato a maggioranza il bilancio di previsione 2019-2021. Il consiglio comunale della cittadina luzzese, appunto, dopo il rinvio della precedente riunione per alcune irregolarità (la mancanza dei pareri necessari del responsabile di settore e del revisore dei conti) fatte rilevare dai consiglieri di opposizione, ha discusso ed approvato, con i soli voti della maggioranza del sindaco Umberto Federico, il documento contabile.

A Luzzi passa Umberto Federcio e porta cinque donne in Consiglio

LUZZI - Caroselli di auto fino alle prime luci dell’alba per salutare l’elezione di Umberto Federico, 47 anni, geometra, a sindaco di Luzzi. E’ stata netta, infatti, la vittoria della lista civica “Verso il futuro” che ha ottenuto il 33,12 % dei consensi, pari a 2054 voti, con uno stacco di undici punti percentuali sulla lista “Impegno Civile per Luzzi” guidata da Giovanni Corallo. Il neo sindaco, assessore all’urbanistica fino a poche settimane fa e capogruppo di maggioranza nella legislatura 2007/2012, entrambe a guida dell’uscente Manfredo Tedesco, si è presentato ai luzzesi con un progetto politico-amministrativo improntato nel segno della continuità con l’azione di governo degli ultimi cinque anni, ed una squadra di cui hanno fatto parte i due assessori uscenti, il riconfermato Alessandro Scarpelli con 368 preferenze ,e Camillo Borchetta che nonostante i suoi 192 voti ottenuti non è riuscito a tornare tra i banchi del civico consesso.

Amministrative di Luzzi, Federico presenta le sue ragioni

LUZZI - Umberto Federico è il candidato sindaco per la lista “Verso il futuro”, espressione di una larga coalizione civica. 47 anni, geometra, già capogruppo in consiglio comunale ed assessore uscente all’urbanistica. Federico si presenta agli elettori con un programma “che fa perno sul concetto di un comune a servizio di una comunità”.
Perché ha deciso di candidarsi a sindaco?
Abbiamo ritenuto fosse doveroso nei confronti di tutti i nostri concittadini dover dare vita ad una coalizione che, scevra di bandiere di partito, sappia dare voce alla società civile e rispondere alle reali esigenze della nostra comunità.
Un progetto politico incentrato sul radicamento e sul costante ascolto che sicuramente continuerà anche dopo l'11 giugno, qualsiasi sia il risultato delle urne.

Condanna al pagamento di 50mila euro, i grillini chiedono conto all'assessore Federico

LUZZI - “La Regione Calabria ed il Comune di Luzzi, con la sentenza del 16 febbraio scorso, sono stati condannati a pagare un indennizzo pari a circa 50mila euro per l'espianto delle piante d'ulivo dell'area individuata per la costruzione del nuovo cimitero”. Lo rende noto il Movimento 5 Stelle della cittadina luzzese. “Vogliamo ricordare che l'espianto degli ulivi - si legge in un comunicato stampa - era stato autorizzato dal dirigente del Settore 2 della Regione Calabria, dottor Giacomo Giovinazzo, spinto dal nostro assessore all'urbanistica e responsabile amministrativo presso la struttura speciale dell'assessore alle infrastrutture, Umberto Federico.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners