fbpx

Carenza di sangue, il presidente di Fidas fa appello alle donazioni In evidenza

Il presidente di Fidas Calabria, Antonio Parise Il presidente di Fidas Calabria, Antonio Parise

SAN MARCO ARGENTANO - «A tutti i cittadini maggiorenni in buona salute: donate il sangue!” Con queste parole il presidente regionale della Fidas Calabria, Antonio Parise lancia l’allarme in merito alla grave carenza di sangue in provincia di Cosenza.

«Sono necessari tutti i gruppi sanguigni, in particolare i gruppi 0 positivo e 0 negativo. Bisogna supportare il sistema sangue cosentino con la generosità dei donatori che, in maniera gratuita, periodica e responsabile, tendono il “braccio” a tutti i malati cronici e acuti che hanno bisogno di questo vitale liquido corporeo». Parise inoltre interviene sulla vicenda che, con le varie pubblicazioni sugli organi di stampa, ha fatto andare in confusione molti donatori. «L’organizzazione dipartimentale provinciale prevede la concorrenza all’autosufficienza di tutta la provincia e successivamente di tutta la regione. Le unità raccolte in una determinata zona, quindi, attraverso il coordinamento del dipartimento, vengono inviate in base al bisogno richiesto e in base alle emergenze-urgenze, su tutto il territorio provinciale. Non esistono quindi precedenze relative al territorio di raccolta dell’unità di sangue, ma esistono solo precedenze relative all’urgenza di utilizzo dell’unità. Recatevi a donare quindi, presso i centri trasfusionali degli ospedali di Cosenza, Castrovillari, Paola o Rossano oppure presso le unità mobili o fisse delle associazioni. Grazie.»

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners