CALCIO ECCELLENZA - Luzzese in fermento per la nuova avventura sportiva

  • Pubblicato in Calcio

LUZZI - Fermento in casa della Luzzese Calcio 1965 in vista della nuova avventura in Eccellenza. Si riparte con il solito entusiasmo, oggi ancor più rinnovato, all’insegna di non poche novità. Tra queste il varo del nuovo assetto societario capeggiato dal neo presidente Renato Vivarelli e l’ufficializzazione della scelta di Franco Germano alla guida tecnica della squadra. “Siamo un cantiere aperto. Ci stiamo adoperando insieme al nuovo mister Franco Germano e al direttore sportivo Alessandro De Rose - spiega il vicepresidente Francesco Rendace - per allestire una rosa più che competitiva. Il tecnico Franco Germano si è detto onorato di far parte della Luzzese, anche perché si avvera il suo sogno di poter allenare la squadra della società in cui ha giocato.

Furto nella chiesa della Madonna della Cava a Luzzi

LUZZI - Un vile furto è stato perpetrato nella chiesa della Madonna della Cava, a Luzzi. Ignoti ladri, nella notte tra martedì e mercoledì, si sono introdotti nell’antico sacro tempio che si trova fuori dal centro abitato del paese, ed hanno rubato - da quanto si è appreso - alcuni calici, degli orecchini e un anello di cui era adornata la venerata statua della Madonna della Cava, detta anche della Sanità. I malviventi, inoltre, si sono impossessati delle cassette contenenti le offerte che si trovavano all’interno della chiesa. Ad accorgersi dell’accaduto alcune persone che abitano poco distante dal piccolo e grazioso santuario mariano. Queste, infatti, di buon mattino, passando dinanzi alla chiesetta hanno notato che il portone centrale era socchiuso. Ciò le ha incuriosito, in quanto a quell’ora il sacro tempio è solitamente chiuso, tanto da fermarsi per controllare che fosse tutto a posto.

Dirty Dancing bronzo al campionato nazionale

LUZZI – (Comunicato stampa) Dal 3 al 10 Luglio si sono svolti a Rimini i Campionati Italiani di Categoria della Federazione Italiana Danza Sportiva. Evento che porta nella provincia romagnola 300 mila persone all'anno. Uno degli eventi più grandi al mondo che nelle ultime giornate di gara ha ospitato anche il Campionato Europeo di Danze Latino Americane.
La Scuola di Ballo Dirty Dancing del Maestro Romeo

Due ballerini luzzesi campioni nazionali in Danze Standard

LUZZI - Campioni nazionali nella categoria Danze Standard Classe C 14/15. Sono i giovanissimi ballerini luzzesi Francesco Pio Bria e Assunta Calabrese dell’A.P.S.S.D “Forever Sette Note” di Maria Romina Calabrese. La coppia ha conquistato l’ambito titolo nazionale al recente campionato italiano danza sportiva della Fids che si è svolto a Rimini, lasciandosi alle spalle le trentadue coppie in lizza. Francesco Pio e Assunta, inoltre, si sono qualificati vicecampioni nazionali nella combinata a 6.

Gli allievi della Dirty Dancing di Luzzi campioni assoluti della Rankinking list Fids

LUZZI - Gli allievi della “Dirty Dancing” campioni assoluti della Ranking List FIDS Regionale 2016. La scuola di ballo di Romeo Renne, infatti, ha ottenuto più punti in tutte le gare disputate durante l’anno nel circuito regionale. I tredici primi posti e i due secondi ottenuti al “Calabria Dance Open” hanno consentito alla “Dirty Dancing” di conquistare l’assoluto su tutte le scuole calabresi affiliate Federazione Italiana Danza Sportiva. “Fino a maggio - spiega Romeo Renne - siamo stati primi senza saperlo. È stato tutto inaspettato. Non partecipando ad una gara a Reggio Calabria siamo stati superati di 324 punti da una scuola di Gioiosa Ionica. Per tutti ormai era praticamente impossibile agguantare il primo posto visto che mancava solo una gara e noi avevamo una gara in meno.

Sequestrato a Luzzi sbancamento abusivo dal Corpo Forestale

LUZZI - (Comunicato stampa) Continua l’attività di controllo del Comando Stazione di S.Pietro in Guarano sul territorio di competenza. Nei giorni scorsi a seguito di un controllo è stato posto sotto sequestro in località  “Pescara”nel comune di Luzzi (cs) nei pressi dell’omonimo torrente un’area di 2000 metri quadri dove era stato eseguito un notevole sbancamento di terreno finalizzato all’ apertura e coltivazione di cava che ha creato due piazzali. Tali lavori, che hanno interessato lo sradicamento di diverse ceppaie sono stati eseguiti in area sottoposta a vincolo paesaggistico- ambientale senza le dovute autorizzazioni necessarie.

I dubbi di Montalto sulla gestione dell'acqua

LUZZI - "L'acqua è il bene primario per eccellenza e ogni scelta va ponderata con grande cura. Guai a fare scelte affrettate”. Ad affermarlo è il consigliere di maggioranza Francesco Montalto il quale nutre molti dubbi sulla scelta dell’esecutivo di “Palazzo Vivacqua” di riprendersi la gestione del servizio idrico. “Nonostante l'attuale gestione di “Acque Potabili” - spiega Montalto che è sostenuto allo storico gruppo che lo sostiene da sempre - numerosi sono i disservizi che già si verificano quotidianamente, pertanto molte sono le nostre perplessità circa il possedimento da parte del Comune di una struttura adeguata, sia in termini di uomini che di mezzi.

A Luzzi si accende il dibattito polito post amministrative

LUZZI - Si accende anche in provincia e nei centri dove non si è votato il dibattito politico dopo la tornata elettorale per le amministrative di domenica scorsa. Sul dato elettorale ottenuto dal Pd si sofferma il consigliere comunale luzzese Francesco Montalto per il quale il risultato delle amministrative di Cosenza rispecchia un malessere interno al partito a livello provinciale. “Il Pd - afferma Montalto - è passato dal 22% delle europee al 7% di oggi. Nonostante un governo regionale amico ed oltre all'impegno chiaro di esponenti di governo come la Bruno Bossio e come Adamo ed il premier regionale Oliverio”. Per il consigliere di maggioranza del municipio luzzese evidentemente la grande confusione iniziale con il ritiro di Presta e poi l'alleanza con Verdini sono sintomo di mancata assoluta organizzazione di cui i vertici di partito dovranno rispondere.

Dopo il voto il segretario dei comunisti di Luzzi annuncia le dimissioni

LUZZI - La débâcle del Partito Comunista alle amministrative di domenica scorsa scuote i dirigenti e militanti luzzesi. Il segretario Francesco Montalto ha subito annunciato le dimissioni, denunciando uno “stato d’inagibilità” ed invitando il segretario nazionale Marco Rizzo a mettersi da parte. "Il flop elettorale del Partito Comunista, in Italia come in Calabria, non è un segnale che può essere sottovalutato, a partire dai risultati della stessa Torino dove si è raggiunto solo lo 0,8%, sebbene fosse candidato il segretario nazionale Marco Rizzo, per non parlare del meridione, con lo 0,3% a Napoli. I sondaggi vedevano il partito persino al 5%, ma dalle urne esce sconfitto e bacchettato dall'elettorato. Tutto questo non è un caso -sottolinea il giovane segretario luzzese, Francesco Montalto- e Marco Rizzo dovrebbe fare un bagno d'umiltà, mettendosi da parte".

Sequestrato sbancamento abusivo a Luzzi

LUZZI – (Comunicato stampa) Durante una operazione di controllo del territorio gli uomini del Corpo Forestale dello Stato di San Pietro in Guarano hanno posto sotto sequestro in località “Gidora”nel comune di Luzzi un'area di circa 2500 metri quadri in cui è stato realizzato uno sbancamento. I lavori sono risultati eseguiti senza alcuna autorizzazione ed erano finalizzati, secondo gli investigatori, alla coltivazione di una cava. Durante il controllo è emerso anche che tali lavori, realizzati in area soggetta a vincolo idrogeologico e paesaggistico-ambientale, erano stati eseguiti senza alcun nullaosta previsto dagli organi competenti.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners