Cartelle di pagamento, il Consorzio organizza un incontro a Spezzano e uno a Terranova In evidenza

  • I cittadini potranno risolvere la propria questione nei comuni
Cartelle di pagamento, il Consorzio organizza un incontro a Spezzano e uno a Terranova

Va verso la via della risoluzione la fastidiosa questione che ha visto, nei giorni scorsi, diversi cittadini di Spezzano Albanese e Terranova da Sibari essere interessati da un avviso di pagamento inviato, per mezzo di Equitalia, dal Consorzio di Bonifica Integrale Bacini Settentrionali del Cosentino con sede a Mormanno. Richieste di pagamenti di somme di 11 euro, per la maggior parte dei casi, che sono arrivati nelle case della gente per terreni agricoli ormai inesistenti che, oggi, sono diventati edificabili o su cui si è già costruito.

Ebbene, sulla questione il Consorzio fino ad oggi, attraverso lo sportello aperto a Cammarata, non era riuscito a dare risposte rasserenanti ai cittadini che, in molti casi, avevano dovuto lasciare il lavoro e prendere l'auto per raggiungere il posto sul quale però la soluzione era quella di “pagare”. Provvidenziale, invece, l'intervento del presidente del Consorzio, Domenico De Luca, il quale si è messo a disposizione e per facilitare le cose, in concerto con le amministrazioni di Spezzano Albanese e di Terranova da Sibari, stabilendo due date “in loco” in cui i cittadini potranno risolvere definitivamente la questione. Gli incontri sono stati fissati per martedì 23 febbraio, dalle 9 alle 13, presso il comune di Spezzano, e giovedì 25 febbraio, dalle 9 alle 13, presso il comune di Terranova. Sulla questione è intervenuto il sindaco spezzanese, Ferdinando Nociti, che si è detto soddisfatto per la volontà del Consorzio di fare chiarezza sulle cartelle. Anche il consigliere delegato all'Agricolutra di Terranova, Massimiliano Smiriglia, si è interessato chiedendo: «Un intervento immediato da parte degli organi del Consorzio preposti a trovare una rapida soluzione alle problematiche relative alle cartelle pervenute». L'incontro, quindi, sarà finalizzato ad individuare misure concrete per affrontare la questione su cui il presidente del Consorzio, Domenico De Luca, ha già dichiarato come fossero in corso accertamenti invitando tutti quelli che non sono proprietari di terreni agricoli a fare una comunicazione alla sede, via email o per posta. Oggi, invece, la cosa potrà essere chiarita direttamente presso gli uffici comunali nei giorni prestabiliti. I cittadini, per questi incontri, saranno avvisati tramite manifesti e auto che gireranno per il paese.
«Chiederemo -conclude Smiriglia- trasparenza e chiarezza sulle ragioni di invio delle citate cartelle di pagamento relative a terreni in zone edificabili o addirittura senza titolo di proprietà. Nello spirito di fattiva collaborazione con il Consorzio per le prospettive del settore agricolo locale, l'Amministrazione comunale intende farsi parte attiva nel contribuire a fornire le risposte e il sostegno più adeguati ai cittadini coinvolti».

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners