Ss534, Senise (FI) invita a non abbassare la guardia In evidenza

Roberto Senise Roberto Senise

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa del coordinatore FI di Castrovillari Roberto Senise) Come previsto, anche a seguito degli interrogativi posti pubblicamente, l’Ente Appaltante ANAS rescinde il contratto alla ditta appaltante della SS534 (Consorzio Grecale, Vidoni S.p.A. Firmo–Sibari).
Entro quarantacinque giorni a partire dal 17 Febbraio 2016 la Società Vidoni S.p.A dovrà smontare le attrezzature di cantiere di proprietà e consegnare le aree all’ANAS quale Ente appaltante.

Adesso inizierà un periodo di transizione di come procedere e di come garantire i 200 lavoratori in cassa integrazione e le ditte subappaltatrici per garantire le loro spettanze dovute.
Le maestranze devono ancora percepire le mensilità di dicembre 2015, gennaio 2016 e altre spettanze di legge, mentre le ditte subappaltatrici gli importi dei lavori già eseguiti nei mesi scorsi per oltre 4 milioni di euro, il cui mancato pagamento ha messo a rischio la sopravvivenza di tante piccole aziende ed i propri dipendenti.
Pertanto, si fa appello all’Anas, al Prefetto, a tutti i Sindaci del comprensorio a tutte le organizzazioni sindacali di non abbassare la guardia e non spegnere i riflettori su questa vicenda per non ripetere gli errori del passato, che a pagare sono sempre i più deboli, anche perché non si ripetano sempre le stesse cose che caratterizzano in negativo la Calabria, così come si è verificato in passato allorquando lo svincolo di Firmo-Sibari restò fermo per anni dopo l’inquisizione della ditta Asfalti Sintex di Roma all’inizio degli anni 2000 per infiltrazioni di mafia.
La magistratura farà luce sull’andamento anche della strada SS534. Ora si tratta di fare in fretta nel completamento dell’opera perché la Strada Statale 534 di Cammarata e degli Stombi, fa parte della struttura portante della rete stradale della nostra Regione che permette il collegamento tra l’autostrada A3 e la SS 106 a servizio dell’area industriale. Il blocco del cantiere sta comportando notevoli disagi non solo alla circolazione stradale, in quanto il percorso alternativo si snoda su una complanare in configurazione, cantiere altamente pericolosa e teatro di numerosi incidenti, ma anche alla debole economia, prevalentemente agricola, che caratterizza l’intero territorio.
Il partito che ho l’onore di rappresentare sarà sempre vigile ed attento sulle questioni generali, di come vengono spesi i soldi pubblici e soprattutto per garantire la legalità a tutela del territorio e della città di Castrovillari.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners