Incontro a San Sosti per la redazione del PSC In evidenza

Incontro a San Sosti per la redazione del PSC

SAN SOSTI – (Comunicato stampa) Martedì 11 ottobre 2016, presso il Comune di San Sosti, alla presenza del sindaco ospitante, si è tenuta la seconda riunione tecnico-operativa per la redazione del PSC, coordinata dagli architetti Massimo Chiodo e Giovanna Castagnaro, tra i sindaci dei comuni di Fagnano Castello, Malvito, Mottafollone, San Donato di Ninea, San Sosti e Santa Caterina Albanese, impegnati in un lungo percorso di programmazione progettuale volto allo sviluppo di un’ampia porzione della Valle dell’Esaro.

I Comuni di cui sopra, hanno da tempo condiviso una pianificazione territoriale di area vasta, che nell’attuale programmazione comunitaria, li vede uniti su più fronti: basta ricordare Contratto di fiume e di lago dell’Esaro-Fullone con Comune capofila San Marco Argentano e il Bando Mibact “Progettare la Cultura-Transumanza Culturale tra due parchi” con capofila il Comune di Castrovillari. Da qualche settimana, a queste progettualità importanti, si è aggiunto il Piano di sviluppo comunale (7.1.1), promosso dal PSR Calabria 2014/2020 e attualmente in pre pubblicazione. Il bando finanzia il potenziamento e il miglioramento dell’offerta infrastrutturale locale, a servizio dell’agricoltura e dei servizi comunali di base, oltre alla redazione di un piano di sviluppo condiviso, che ha un occhio di riguardo verso un uso efficiente del patrimonio naturalistico ed efficace verso un impiego intelligente delle risorse finanziarie afferenti ai Fondi UE. Dopo la redazione del Piano, si potranno attivare a loro volta una serie di misure mirate alla creazione ed al miglioramento dei servizi di base nelle aree rurali, come la crescita digitale, la produzione di energia di fonti rinnovabili, gli interventi di tutela e valorizzazione del patrimonio boschivo. In particolare, i sindaci, forti delle dichiarazioni del Presidente Oliverio, il quale ha ribadito, in più occasioni, come “il metodo giusto per sortire effetti di lungo periodo sui territori, sia quello di un governo partecipato delle risorse comunitarie”, dando enfasi, nel corso di una conferenza stampa sulla presentazione dei bandi PSR Calabria 2014/2020, alla cooperazione tra enti locali con le parole “ consiglio fortemente forme di associazionismo dei Comuni, in una logica comprensoriale, che riceverà premialità e maggiore considerazione”, hanno espresso la volontà di perseguire con determinazione il cammino di condivisione avviato, nella certezza che l’unione tra territori è la chiave vincente per produrre una crescita intelligente, sostenibile e solidale, così come richiesto dall’Unione Europea. I sindaci hanno chiesto ai consulenti tecnici di effettuare, insieme alle strutture tecniche dei comuni, un censimento delle infrastrutture rurali, dalle quali estrapolare poi le priorità per richiedere i finanziamenti Regionali e comunitari, ribadendo l’importanza delle interazioni tra diversi fonti. All’interno della discussione hanno indicato il Comune di San Donato di Ninea, quale Capofila dell’associazione dei comuni e sede logistica il Comune di Fagnano Castello.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners