Denunciato un uomo a Malvito per una lite di vicinato

  • Avrebbe sparato alcuni colpi in aria con un fucile; prima sarebbe stata presa di mira l’auto del magrebino
Intervenuti i militari della Compagnia di San Marco Argentano Intervenuti i militari della Compagnia di San Marco Argentano

MALVITO - Una presunta lite per motivi di vicinato avrebbe indotto un uomo ad imbracciare un fucile e sparare, pur in aria, alcuni colpi d’arma da fuoco. È accaduto nella popolosa contrada di Pauciuri, praticamente tra Malvito e Roggiano.

L'autore degli spari è stato denunciato a piede libero con relativo sequestro dell'arma. I fatti sono stati accertati dai militari dell’Arma della locale stazione agli ordini del maresciallo Gennaro Vinci con a supporto un’aliquota del Norm, guidato dal luogotenente Giuseppe Gioia. Le indagini sono coordinate, dopo aver informato la Procura della Repubblica di Cosenza, dal comandante della Compagnia, capitano Oscar Caruso. Secondo l’accertamento dei fatti, sarebbe nato un diverbio forse per un passaggio ostruito su un terreno agricolo tra un agricoltore del posto ed un magrebino, cittadino comunque residente a Malvito da molti anni dove si è ben integrato. La lite, dopo le parole grosse volate all’inizio, avrebbe portato anzitutto l’uomo, poi denunciato anche su querela di parte, a prendere di mira l’autovettura dello straniero che avrebbe subito ingenti danni. Non contento, però, poi sarebbe andato a casa, preso un fucile ed esploso alcuni colpi d’intimidazione. A tale proposito, proseguono le indagini degli investigatori dell’Arma con l’interrogatorio delle persone coinvolte per giungere ad una precisa dinamica dell’accaduto.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners