fbpx

Altomonte, effettuati 300 vaccini antinfluenzali

Operatori sanitari addetti alle vaccinazioni Operatori sanitari addetti alle vaccinazioni

ALTOMONTE - Ben trecento vaccini antinfluenzali effettuati su ultrasessantenni, tutti soggetti affetti da patologie croniche. «È la prima iniziativa in Calabria – fanno sapere l’assessore alla sanità Emilia Romeo ed il sindaco Gianpietro Coppola – che hanno fatto svolgere l’iniziativa nel quadro dell’impegno portato avanti dall’Esecutivo per garantire sempre maggiori e migliori servizi al cittadino, è destinata alla salvaguardia ed alla tutela della salute dell’intera comunità».

L’Amministrazione ha, tra l’altro, colto l’occasione per ringraziare i medici Antonio Pio d’Ingianna e Giancarlo Verta per il coordinamento delle attività ospitate nel Palasport di località Casello. Indispensabile anche il supporto degli infermieri volontari Francesco Marsico e Giuseppe Pacienza, della Protezione Civile e dei Giovani Volontari Altomonte (GVA) oltre che dei vigili urbani. «Per la calendarizzazione della seconda giornata – fanno sapere dal Municipio – è stato chiesto all'Asp l’invio di ulteriori vaccini per gli aventi diritto. L’iniziativa – aggiunge il sindaco Coppola – si segnala come una buona prassi amministrativa e riprende le tante cose già fatte anche negli anni scorsi con il progetto “Altomonte 2000 - Città del benessere - Premio Alesini di Cittadinanza attiva” come miglior esempio di welfare partecipato in Italia». L’attività svolta in pratica ha denotato vari aspetti positivi, evitando gli assembramenti di anziani e persone a rischio negli studi medici, permettendo d’eliminare lunghe attese agli altri pazienti che si recano dai medici di famiglia per altri motivi, fa comunità e solidarietà intorno ad un tema tanto dibattuto come quello dei vaccini, rende il territorio protagonista di scelte e percorsi nuovi in risposta a nuove problematiche. 

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners