fbpx

La vicinanza di Lirangi per la rapina a Spezzano: "Servono più controlli" In evidenza

Luigi Lirangi Luigi Lirangi

TERRANOVA DA SIBARI – Non tardano ad arrivare le reazioni dopo l'ultimo atto di violenza registratosi, ai danni di una anziana donna, a Spezzano Albanese. Oltre ai singoli cittadini che ci hanno contattato per esprimere la solidarietà e il senso di assoluto sgomento per quanto accaduto ai danni della famiglia del nostro editorialista, avvocato Alcide Simonetti, riceviamo anche il messaggio del sindaco di Terranova da Sibari Luigi Lirangi.
«Esprimo la mia vicinanza -dice Lirangi- ad Alcide per quanto accaduto alla sua mamma.

Credo sia fondamentale che il territorio, nella sua interezza, attraverso le istituzioni, condanni quanto è accaduto alla mamma di Alcide e a tutte le persone che sono state colpite finora da questi atti indegni. Per tutto questo -continua- chiediamo a gran voce un intervento più stringente da parte delle Forze dell'Ordine, che evidentemente hanno necessità di avere ulteriori uomini sul territorio per poter fronteggiare situazioni di questo tipo. Oggi è toccato a Spezzano Albanese ma in generale la cosa è ripetibile in ogni comune del comprensorio. Bisogna prestare la massima attenzione -sottolinea Lirangi- e le forze politiche del territorio rivendicano fermamente questa posizione al fine di garantire la sicurezza a tutti i cittadini. Oggi -aggiunge- non è più un discorso legato al singolo paese, considerato com'è composto il nostro comprensorio, io mi sento reaalmente parte integrante di un popolo che ritengo essere qualcosa di unico. È importante far sentire la voce delle istituzioni -conclude-, soprattutto in momenti in cui episodi del genere minano la sicurezza e la tranquillità della gente».

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners