fbpx

Rapina nella notte ai danni un'anziana a Spezzano Albanese In evidenza

Rapina nella notte ai danni un'anziana a Spezzano Albanese

SPEZZANO ALBANESE - Grave episodio di violenza, ai danni un'anziana donna, si è verificato nella notte appena trascorsa nel centro storico di Spezzano Albanese. Una rapina studiata ad arte messa in atto da banditi senza nome e senza volto, nel cuore della notte, che si sono intrufolati nella casa della signora tagliando, non si sa con cosa, le grate di ferro di una finestra che dà sul cortile. Da qui si introducevano nell'abitazione e raggiungevano la stanza da letto dell'anziana che veniva svegliata e immobilizzata con un piumone e un cuscino sul volto. La donna, sola in casa, madre del nostro editorialista e collaboratore, avvocato Alcide Simonetti, viveva momenti di terrore mentre i malfattori compivano la rapina che costava alla vittima una somma in denaro di circa 600€ e alcuni gioielli.


Verso le 4, quando la vittima capiva di essere rimasta sola, partiva la telefonata al figlio che giungeva immediatamente allertando i Carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano. Giunti sul posto, purtroppo, non restava che la possibilità di fare le constatazioni mentre i rapinatori avevano già fatto perdere le proprie tracce. La donna, evidentemente sotto shock, necessitava delle cure della Guardia Medica.
Di questi episodi, a quanto pare, la comunità di Spezzano Albanese non è nuova, anche se stando alle affermazioni delle autorità competenti il numero dei furti sarebbe decisamente basso. Forse chi subisce furti in abitazione sarebbe poco avvezzo a denunciare l'accaduto, cosa che poi si riverbera sulla reale percezione del fenomeno che, stando alle dichiarazioni della gente, sarebbe acceso e preoccupante nella comunità. Questo episodio, lo sottolineamo, fa coppia con un altro furto verificatosi, meno di un mese fa, ad un'abitazione situata a pochi metri di distanza dalla casa visitata la notte scorsa.Ricordiamo, inoltre, gli altri due episodi ai danni di due attività commerciali: un ortofrutta e un fioraio. Sale così la paura e la preoccupazione nel cuore della comunità spezzanese, mentre ribadiamo l'invito a denunciare ogni episodio di violenza, così come già fatto dalle forze dell'ordine, al fine di dare una reale percezione delle cose. La nostra Redazione si stringe attorno alla famiglia Simonetti per il grave fatto subito.

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners