fbpx

Furto nella chiesa della Madonna della Cava a Luzzi

LUZZI - Un vile furto è stato perpetrato nella chiesa della Madonna della Cava, a Luzzi. Ignoti ladri, nella notte tra martedì e mercoledì, si sono introdotti nell’antico sacro tempio che si trova fuori dal centro abitato del paese, ed hanno rubato - da quanto si è appreso - alcuni calici, degli orecchini e un anello di cui era adornata la venerata statua della Madonna della Cava, detta anche della Sanità. I malviventi, inoltre, si sono impossessati delle cassette contenenti le offerte che si trovavano all’interno della chiesa. Ad accorgersi dell’accaduto alcune persone che abitano poco distante dal piccolo e grazioso santuario mariano. Queste, infatti, di buon mattino, passando dinanzi alla chiesetta hanno notato che il portone centrale era socchiuso. Ciò le ha incuriosito, in quanto a quell’ora il sacro tempio è solitamente chiuso, tanto da fermarsi per controllare che fosse tutto a posto.

Emergenza furti a Saracena, Russo chiede consiglio comunale urgente

SARACENA – A Saracena è emergenza furti nelle abitazioni. Dopo gli episodi registrati nella piccola comunità del Pollino, a scendere in campo con forza è il locale circolo del Partito Democratico che, attraverso una missiva firmata dal sul segretario Renzo Russo, richiama le attenzioni delle istituzioni chiedendo una urgente convocazione di un consiglio comunale straordinario aperto sulla sicurezza.

Tre funzionari della Polizia arrestano due ladri in flagranza di reato

COSENZA - (Comunicato stampa) Nella giornata odierna, durante la pausa pranzo, 3 Funzionari della Polizia di Stato in servizio attivo alla Questura di Cosenza, diretti collaboratori del Questore dr. Luigi Liguori, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Spina Francesco e Sacco Mauro Maurizio, pregiudicati e già noti per reati specifici.
I tre Funzionari della Polizia di Stato, il Dirigente della Squadra Mobile dr. Zanfini, il Dirigente dell’U.P.G.S.P. dr. Pignataro e il Vice Dirigente  U.P.G.S.P. Commissario Capo Massaro, verso le ore 14:30 si trovavano a percorrere a piedi l’isola pedonale di Corso Mazzini, allorquando nelle traverse perpendicolari a detta strada notavano la presenza dei due arrestati, che con fare sospetto si aggiravano tra i veicoli ivi parcheggiati.

Guardia di Finanza recupera mezzi rubati e denuncia un rumeno

MONTEGIORDANO – (Comunicato stampa) La Guardia di Finanza della Tenenza di Montegiordano (CS), nel corso dei controlli su strada, finalizzati alla repressione della criminalità diffusa, nei giorni scorsi, ha sottoposto a sequestro un furgone a bordo del quale era stato nascosto un trattore agricolo del valore di circa 35.000 euro, quest’ultimo rubato ad imprenditore agricolo di Corigliano Calabro (CS).
I militari della Guardia di Finanza intimavano l’alt al predetto furgone il quale, piuttosto che fermarsi, ha continuato la sua corsa adottando manovre repentine e pericolose per la circolazione stradale.

Coraggiosa ottantenne mette in fuga il ladro che le svaligia la casa

SPEZZANO ALBANESE - In un momento storico particolare per la popolazione di Spezzano Albanese, dove persiste un po’ di “tensione” tra i cittadini dovuta ad una sorta di allarme microcriminalità che si è fatto strada negli ultimi mesi a seguito di alcuni furti avvenuti a danno di persone anziane, c’è da dire che, curiosamente, non sono tempi nemmeno felici per chi sta dall’altra parte della barricata, visto quanto è accaduto nella nottata tra venerdì e sabato, allorchè una arzilla 80enne del posto ha messo in fuga un ladro entratole in casa di soppiatto.

Recuperata dai carabinieri la refurtiva degli appartamenti di Villapiana

VILLAPIANA - Nei giorni scorsi avevamo scritto di una serie di furti in appartamenti ed in magazzini di Villapiana, recrudescenza di un fenomeno che pareva sopito, con importante refurtiva sottratta da ignoti ladri ai legittimi proprietari. L’attività di indagine condotta dai carabinieri della Stazione di Villapiana Scalo, al comando del maresciallo Luigi Potenza, coordinati dal capitano Francesco Barone, comandante della Compagnia di Corigliano Calabro, ha consentito, in brevissimo tempo, ovvero nelle 24 ore successive ai furti, di individuare il deposito della refurtiva che, recuperata, è stata restituita ai legittimi proprietari, alcuni disperati per la sottrazione di un bene ritenuto di primaria necessità. I carabinieri, dopo frenetica attività di indagine, hanno rinvenuto, in un capannone in disuso ubicato in Villapiana Lido, una gran quantità di oggetti risultati rubati nei giorni scorsi ma anche in tempi precedenti.

Raid notturno al centro scommesse a Torano

TORANO - Centro scommesse e slot nel mirino dei ladri. Ignoti, infatti, sono entrati in azione nella notte tra mercoledì e giovedì nel locale ubicato a Torano Scalo. Quattro individui, col volto travisato, intorno alle quattro del mattino, hanno lanciato a forte velocità un’Alfa Romeo 147, poi risultata rubata, contro l’ingresso dell’esercizio pubblico. Il violento colpo ha sfondato la saracinesca e divelto l’infisso. I malviventi, quindi, si sono introdotti nel locale ed hanno puntato lo scambia monete e, dopo averlo scardinato, si sono impossessati dei soldi che c’erano all’interno.

Denunciati dalla polizia due ragazzi egiziani per tentato furto

COSENZA – (Comunicato stampa) La Polizia di Stato, nell'ambito del piano straordinario di controllo del territorio predisposto in sede di tavolo tecnico ed in esecuzione delle direttive impartite dal Questore Dr. Luigi LIGUORI, ha attenzionato particolarmente il fenomeno dei furti.
Lo sforzo e l’impegno profuso nei servizi di controllo del territorio dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Sezione Volanti continua a dare i suoi frutti.

Recuperata la refurtiva delle vallje dal Corpo Forestale a Civita

CIVITA - È stata rinvenuta nei giorni scorsi dal personale del Corpo Forestale dello Stato la refurtiva rubata durante le Vallje a Civita ad un gruppo di San Marzano san Giuseppe (Ta). Il gruppo folklorico della comunità arbëreshe pugliese , presente il 29 marzo nel centro del Pollino in occasione dell’antica festa che si tiene il martedì di Pasqua, aveva usufruito della palestra comunale adibita per l’occasione a spogliatoio.

Convalidati gli arresti dei quattro fermati a Fagnano. Una era ricercata dal 2011

FAGNANO - (Comunicato stampa) Sono stati convalidati gli arresti delle quattro persone fermate nella serata del 7 aprile scorso dai Carabinieri della Stazione di Fagnano Castello, nel cosentino, per furto aggravato in abitazione.
I quattro, un uomo e tre donne, erano stati individuati da una pattuglia impegnata in un servizio di controllo del territorio mentre, dopo aver circuito un’anziana donna con banali richieste e con la scusa di vendere dei grembiuli da cucina, stavano perpetrando un furto nella sua abitazione, appropriandosi di denaro e monili in oro per un valore complessivo di circa 1.000,00 euro, poi interamente recuperati dai Carabinieri e restituiti all’avente diritto.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners