fbpx

Gli allievi della Dirty Dancing di Luzzi campioni assoluti della Rankinking list Fids

LUZZI - Gli allievi della “Dirty Dancing” campioni assoluti della Ranking List FIDS Regionale 2016. La scuola di ballo di Romeo Renne, infatti, ha ottenuto più punti in tutte le gare disputate durante l’anno nel circuito regionale. I tredici primi posti e i due secondi ottenuti al “Calabria Dance Open” hanno consentito alla “Dirty Dancing” di conquistare l’assoluto su tutte le scuole calabresi affiliate Federazione Italiana Danza Sportiva. “Fino a maggio - spiega Romeo Renne - siamo stati primi senza saperlo. È stato tutto inaspettato. Non partecipando ad una gara a Reggio Calabria siamo stati superati di 324 punti da una scuola di Gioiosa Ionica. Per tutti ormai era praticamente impossibile agguantare il primo posto visto che mancava solo una gara e noi avevamo una gara in meno.

Sequestrato a Luzzi sbancamento abusivo dal Corpo Forestale

LUZZI - (Comunicato stampa) Continua l’attività di controllo del Comando Stazione di S.Pietro in Guarano sul territorio di competenza. Nei giorni scorsi a seguito di un controllo è stato posto sotto sequestro in località  “Pescara”nel comune di Luzzi (cs) nei pressi dell’omonimo torrente un’area di 2000 metri quadri dove era stato eseguito un notevole sbancamento di terreno finalizzato all’ apertura e coltivazione di cava che ha creato due piazzali. Tali lavori, che hanno interessato lo sradicamento di diverse ceppaie sono stati eseguiti in area sottoposta a vincolo paesaggistico- ambientale senza le dovute autorizzazioni necessarie.

I dubbi di Montalto sulla gestione dell'acqua

LUZZI - "L'acqua è il bene primario per eccellenza e ogni scelta va ponderata con grande cura. Guai a fare scelte affrettate”. Ad affermarlo è il consigliere di maggioranza Francesco Montalto il quale nutre molti dubbi sulla scelta dell’esecutivo di “Palazzo Vivacqua” di riprendersi la gestione del servizio idrico. “Nonostante l'attuale gestione di “Acque Potabili” - spiega Montalto che è sostenuto allo storico gruppo che lo sostiene da sempre - numerosi sono i disservizi che già si verificano quotidianamente, pertanto molte sono le nostre perplessità circa il possedimento da parte del Comune di una struttura adeguata, sia in termini di uomini che di mezzi.

A Luzzi si accende il dibattito polito post amministrative

LUZZI - Si accende anche in provincia e nei centri dove non si è votato il dibattito politico dopo la tornata elettorale per le amministrative di domenica scorsa. Sul dato elettorale ottenuto dal Pd si sofferma il consigliere comunale luzzese Francesco Montalto per il quale il risultato delle amministrative di Cosenza rispecchia un malessere interno al partito a livello provinciale. “Il Pd - afferma Montalto - è passato dal 22% delle europee al 7% di oggi. Nonostante un governo regionale amico ed oltre all'impegno chiaro di esponenti di governo come la Bruno Bossio e come Adamo ed il premier regionale Oliverio”. Per il consigliere di maggioranza del municipio luzzese evidentemente la grande confusione iniziale con il ritiro di Presta e poi l'alleanza con Verdini sono sintomo di mancata assoluta organizzazione di cui i vertici di partito dovranno rispondere.

Dopo il voto il segretario dei comunisti di Luzzi annuncia le dimissioni

LUZZI - La débâcle del Partito Comunista alle amministrative di domenica scorsa scuote i dirigenti e militanti luzzesi. Il segretario Francesco Montalto ha subito annunciato le dimissioni, denunciando uno “stato d’inagibilità” ed invitando il segretario nazionale Marco Rizzo a mettersi da parte. "Il flop elettorale del Partito Comunista, in Italia come in Calabria, non è un segnale che può essere sottovalutato, a partire dai risultati della stessa Torino dove si è raggiunto solo lo 0,8%, sebbene fosse candidato il segretario nazionale Marco Rizzo, per non parlare del meridione, con lo 0,3% a Napoli. I sondaggi vedevano il partito persino al 5%, ma dalle urne esce sconfitto e bacchettato dall'elettorato. Tutto questo non è un caso -sottolinea il giovane segretario luzzese, Francesco Montalto- e Marco Rizzo dovrebbe fare un bagno d'umiltà, mettendosi da parte".

Sequestrato sbancamento abusivo a Luzzi

LUZZI – (Comunicato stampa) Durante una operazione di controllo del territorio gli uomini del Corpo Forestale dello Stato di San Pietro in Guarano hanno posto sotto sequestro in località “Gidora”nel comune di Luzzi un'area di circa 2500 metri quadri in cui è stato realizzato uno sbancamento. I lavori sono risultati eseguiti senza alcuna autorizzazione ed erano finalizzati, secondo gli investigatori, alla coltivazione di una cava. Durante il controllo è emerso anche che tali lavori, realizzati in area soggetta a vincolo idrogeologico e paesaggistico-ambientale, erano stati eseguiti senza alcun nullaosta previsto dagli organi competenti.

Gli alunni di Luzzi in visita al Torrione

LUZZI - Dopo secoli di silenzio le mura del vecchio Torrione di Petrine hanno risuonato di canti e balli e di un allegro vocio grazie agli alunni delle classi quinte della scuola primaria di Valleleotta. I piccoli allievi del plesso vallivo (che fa parte del Circolo Didattico “ G. Marchese” guidato dal dirigente scolastico Umile Montalto), sono stati infatti i protagonisti della visita che hanno effettuato alla ristrutturata ed antica Casa Torre del ‘500 che sorge nella località Petrine. Insieme alla festosa scolaresca, oltre alle docenti ed alcuni genitori, anche il consigliere comunale Francesco Montalto, in rappresentanza dell’esecutivo municipale di “Palazzo Vivacqua”.

Fdi contro l'esecutivo Tedesco per l'espianto degli ulivi

LUZZI - FdI chiede spiegazioni all’esecutivo di “Palazzo Vivacqua” sull’espianto degli alberi di ulivo nell’area dove si realizzerà l’ampliamento del cimitero. “Come per Gesù di Nazareth anche per l'amministrazione Tedesco “l'orto degli ulivi” rappresenta un luogo molto nefasto. Si rileva, però, - afferma il portavoce del locale circolo di FdI, Alessandro Cilento - l'unica ma fondamentale differenza inerente al fatto che Gesù fu vittima di tradimento mentre, nell'attuale caso, è l'amministrazione Tedesco a essere artefice di tradimento nei confronti dei cittadini luzzesi”.

Presentato il secondo Memorial Filato

LUZZI - Torna il Memorial “Francesco Dino Filato”. È stata presentata in Prefettura, a Cosenza, la seconda edizione del bando di concorso “Volontario dell’anno 2015” promosso nell'ambito dell’iniziativa dedicata al giovane volontario luzzese Francesco Dino Filato, scomparso tragicamente in un incidente stradale. L’incontro ha registrato la presenza del Prefetto Gianfranco Tomao, del funzionario della Regione Calabria Antonio Fioriglio, di Sabrina Costa, moglie di Filato nonché presidente della neo associazione “Sulla strada giusta”, e del presidente dell'associazione “Tutela Civium”, Gianfranco Pisano.

Anche a Luzzi si parla di amianto

LUZZI - Si è discusso della problematica amianto, a Luzzi. L’importante iniziativa è stata promossa dal consigliere comunale Francesco Montalto e dall’ingegner Giampiero Basile dell’associazione socio-culturale “Sambucina”, con la collaborazione della “Prociv Tutela Civium”. Il convegno ha offerto l’occasione per discutere delle problematiche legate all’ambiente con particolare attenzione all’eternit. Dal monitoraggio fatto dalla Regione, risulta che solo nei comuni della provincia di Cosenza sono presenti quasi due milioni di metri quadrati d’amianto.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners