Diverse proposte alla Regione da Terranova nel campo dell'agricoltura

Diverse proposte alla Regione da Terranova nel campo dell'agricoltura

TERRANOVA DA SIBARI – (Comunicato stampa) “Nell’attuale fase economica va presa in considerazione una forma di pagamento annuale, e non biennale come sta avvenendo, relativamente alle tasse di irrigazione e ai tributi consortili (1H78)”.
È quanto propone L’Amministrazione Lirangi attraverso il Consigliere Comunale delegato all’agricoltura di Terranova da Sibari, Massimiliano Smiriglia, a seguito di un importante incontro tenutosi nei giorni scorsi presso il Dipartimento agricoltura della Regione Calabria con il Consigliere regionale delegato all’agricoltura, On. Mauro D’Acri, i rappresentanti del Consorzio di Bonifica Integrale dei Bacini dello Jonio Cosentino ed alla presenza dei rappresentanti del Comitato spontaneo di cittadini di Terranova da Sibari, Niente Servizi - Niente tributi.

Nel corso dell’incontro sono stati portati a conoscenza i profondi disagi della comunità agricola locale ad affrontare spese superiori all’effettiva sostenibilità a causa del permanere di condizioni economiche critiche.
È stata inoltre evidenziata la necessità di lavorare alla modifica della legge n.11/2003 sulle quote consortili, nonché alla rimodulazione ed attuazione dei Piani di Classifica, così come emerso a seguito di un precedente incontro tra l’Amministrazione comunale e lo stesso Comitato spontaneo finalizzato alla condivisone di tutte le migliori strategie da adottare per rispondere alle giuste istanze dei cittadini maggiormente interessati ed esasperati dal pagamento di tributi sempre più esosi.
Disponibilità ad agire in brevissimo tempo, per definire le questioni poste alla giusta attenzione della Giunta regionale, da parte dell’On. D’Acri, il quale, con piglio molto pragmatico, ha tracciato, d’intesa con le parti sedute al Tavolo di lavoro, il percorso da seguire per rispondere alle esigenze della comunità agricola calabrese. A distanza di un mese verrà fissato un ulteriore incontro tra le parti per fare il punto sulle attività nel frattempo intraprese.
“Profonda soddisfazione” è stata espressa sia dall’Amministrazione comunale di Terranova da Sibari che dai rappresentanti del comitato: “è stato fatto un primo passo in avanti importantissimo”.
Il Presidente del Consorzio di bonifica, dott. Marzio Blaiotta, ha inteso da subito accogliere la proposta dell’Amministrazione comunale di prevedere il pagamento di una sola annualità per quanto dovuto al Consorzio dagli agricoltori a partire già da quella inerente il 2015, così da garantire a quest’ultimi un maggiore respiro.
Per Smiriglia “sussistono ragionevoli elementi di fiducia perché si possa anche nel futuro ottenere un maggiore alleggerimento fiscale grazie al costante ed efficace dialogo con il Consorzio e la Regione, diretto alla ricerca di soluzioni sempre percorribili come nel caso recente delle cartelle di pagamento relative a terreni in zone edificabili”.
Ma non solo questo, lo stesso Sindaco di Terranova, Luigi Lirangi, ha evidenziato il “continuo impegno dell’Amministrazione comunale in un quadro di intesa più complessiva con il Consorzio per progetti rivolti al risanamento idrogeologico e valorizzazione ambientale: in particolare, attività di partnership per l’accesso a fondi di finanziamento europeo ed intervento su terreni agricoli terranovesi in stato di abbandono o degrado; ripristino di diverse strade interpoderali, ormai difficilmente transitabili in un territorio a rischio idrogeologico. Un’attività di confronto e pianificazione che ha già portato alla realizzazione di una serie di azioni su fossi di scolo, viabilità interpoderale, lavori di manutenzione e ammodernamento sulla strada provinciale denominata Apollinara”.
In questo corposo progetto di rivalutazione delle specificità agricole locali rientra il percorso volto a risanare ed efficientare la rete idrica comunale con interventi mirati su reti ormai fatiscenti. “Una ragione in più – concludono dal Comune Jonico – per evitare di vessare gli agricoltori con pagamenti oltre il dovuto a fronte di un servizio da ripensare e migliorare”.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners