Esaro, dalla Cina mille mascherine per Arco In evidenza

Mascherine e gel consegnati nel comprensorio Mascherine e gel consegnati nel comprensorio

ROGGIANO GRAVINA - Le tanto sospirate mascherine di cui si ha fortemente bisogno sono arrivate finanche dalla Cina. Sono mille e le ha ricevute l’Arco, l’Associazione guidata da Francesco Provenzano. È stata la signora Mengjie Hu, moglie d’un imprenditore, che le ha donate inviandole via aerea dall’estremo Oriente, apprezzando con questo il “nobile impegno” della Onlus sul territorio e non solo.

Sono pervenute ieri mattina, e l’Arco le ha subito smistate – tramite la Polizia locale, alla quale appartiene Provenzano – insieme a flaconi di gel igienizzante, presso i municipi di Roggiano Gravina, Sant’Agata d’Esaro, San Marco Argentano, San Sosti, Fagnano Castello e Malvito. Quindi anche agli uffici postali roggianese e santagatese, alla stazione dei Carabinieri della cittadina dell’Esaro. Ne ha usufruito anche il reparto Emodialisi del Capt di San Marco e soprattutto il blocco operatorio dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza, dove trattano anche i malati affetti da Covid-19, il cui personale ha voluto ringraziare con queste parole: «Una speranza e una risorsa per lavorare in sicurezza, grazie a chi fa questi gesti generosi e nobili d’animo». L'Arco, Associazione Riuniti Calabria Oncologia, dimostra così ancora una volta il suo forte attaccamento alla prevenzione e, nel caso dell'emergenza Covid-19, non può che ringraziare con "affetto" la signora Mengjie Hu che si è resa protagonista del generoso gesto. 

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners