fbpx

Incendio spento sulla provinciale Mottafollone - Altomonte 

Le fiamme divampate e l'intervento dei soccorsi Le fiamme divampate e l'intervento dei soccorsi

MOTTAFOLLONE - Ci sono volute alcune ore per venire a capo delle fiamme. Alla fine, grazie all’intervento dei mezzi a terra della Protezione civile, è stato spento un nuovo incendio divampato nel pomeriggio nel territorio di Mottafollone, stavolta in località Santa Maria sulla provinciale a valle che collega il borgo dell’Esaro con Altomonte.

È la seconda volta in poco più di un mese che il fuoco divampa nel territorio mottafollonese. La volta scorsa, intorno a fine giugno, le fiamme furono ben visibili dalla provinciale che collega Roggiano a San Sosti e distrussero praticamente diversi ettari di vegetazione mista a macchia mediterranea dove peraltro erano piantati diversi alberi di ulivo. Stavolta, invece, le lingue di fuoco hanno avviluppato alcuni alberi misti a vegetazione ma fortunatamente sono state circoscritte con molta solerzia e non hanno provocato moltissimi danni. Resta il ragionevole dubbio se le fiamme si siano propagate ancora per effetto delle calde temperature di questi giorni oppure se siano opera di qualche piromane su questo sarebbero in corso delle indagini. Sul posto oltre a personale della Protezione civile regionale, anche la Polizia locale coordinata dal responsabile Enzo Ferraro che hanno dato manforte alla squadra a terra per cercare di addivenire allo spegnimento delle fiamme. Ad ogni modo sembra farsi largo anche stavolta l’ipotesi accidentale in assenza sul posto di materiale o arnesi che farebbero pensare ad un presunto incendio doloso.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners