fbpx

Roggiano, salgono a 26 i casi da Covid-19 In evidenza

Roggiano, salgono a 26 i casi da Covid-19

ROGGIANO GRAVINA - Salgono a ventisei con due ospedalizzati i casi da Covid-19 nella cittadina roggianese. È il centro dell’Esaro dove c’è purtroppo maggiore incremento. Per il resto, la situazione subisce qualche aumento a San Marco Argentano (+ 3) e San Lorenzo del Vallo (+2), stazionaria negli altri paesi.

Questo il riepilogo appreso dai rispettivi sindaci: a parte Roggiano, esplicato a parte, ad Altomonte restano 10; a Sant’Agata d’Esaro sempre 7 (1 in ospedale); San Marco Argentano sale a 5; San Lorenzo del Valle arriva a 4 dove raggiunge San Sosti; nessuna novità a Spezzano Albanese (3) e neanche a San Donato di Ninea e Terranova da Sibari sempre con 1. A Fagnano Castello, il sindaco Giulio Tarsitano conferma un solo contagio, una persona che lavora fuori sede ma in isolamento da più giorni. «Qui le scuole restano aperte – aggiunge – e la situazione è tranquilla con i cittadini che sostanzialmente rispettano i divieti». Il sindaco di Roggiano, Salvatore De Maio, ha diramato un comunicato nel quale informa i cittadini che «sul nostro territorio vi sono ulteriori casi di soggetti positivi al Covid-19. Sono 26 in totale, dei quali 24 sono in isolamento domiciliare e monitorati dal Dipartimento dell’Asp». Nei giorni scorsi, il primo cittadino ha ricevuto una lettera dei consiglieri di minoranza Giuseppe Marsico e Stefania Postorivo, con l’intento di esternare che «bisogna “unire” le forze perché il virus non ha colore politico». Con la sua nota di ieri, De Maio ha voluto così rassicurare «tutti che la macchina della prevenzione è attiva e - in questo momento - pienamente operativa». A tale proposito c’è sempre la chiusura degli uffici comunali al pubblico, se non per urgenze e necessità che potranno essere gestite solo tramite telefono ed e-mail presenti sul sito istituzionale dell’Ente. Chiuse fino al prossimo 21 novembre tutte le Scuole presenti sul territorio, De Maio ha ringraziato per le donazioni fatte il dottor Massimiliano Baffa e le associazioni “Familiari cardiopatici” e Arco”, oltre all’Asp ed al servizio di medici e paramedici che stanno prestando la loro encomiabile opera a titolo gratuito, nello screening gratuito promosso dall’Amministrazione sulla ricerca di Antigeni Sars-Covid-19 ai dipendenti comunali, corpo docente e personale Ata scolastico, ed ai lavoratori in mobilità». Infine, a Sant’Agata d’Esaro tramite il Centro operativo comunale, alcune associazioni di Protezione civile e volontariato (Arco, Misericordie, Giza, Gna, Mamme wow, Sade Future Lab, Sade in bike, e 4x4 Adventure), stanno garantendo la consegna di spesa e farmaci ad anziani e persone impossibilitate per isolamento, quarantena o difficoltà.

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners