fbpx

Altomonte, Capano chiede uno screening per il Covid-19

Un panorama dall'alto della cittadina Un panorama dall'alto della cittadina

ALTOMONTE - «Da alcuni giorni, oramai, anche nella nostra Comunità si è materializzato con tutta la sua forza l’incubo del contagio da Covid-19». Inizia così l'accorata missiva di Francesco Capano, segretario di Sinistra Italiana Altomonte, inviata al sindaco, agli assessori ed ai consiglieri comunali.

«Dopo un primo periodo relativamente tranquillo - prosegue - con pochi e circoscritti casi di positività di nostri concittadini, ci ritroviamo nuovamente a vivere un momento di grande sconforto e paura, misto ad un senso di impotenza e di incertezza sul domani che accomuna tutti quanti noi. In questi giorni, le notizie e le comunicazioni ufficiali, ancora non del tutto complete, ci informano che diversi nostri piccoli concittadini, i loro parenti, docenti e personale ATA risultano essere positivi al Covid-19: a loro e alle loro famiglie va la nostra più sentita vicinanza e solidarietà, affinché superino presto e bene questo momento di sofferenza sanitaria e personale. Non possiamo fare molto, le “armi” che tutti noi abbiamo a disposizione per combattere questo virus sono poche, come sono poche le certezze su quel che accadrà domani a livello locale, nazionale e mondiale.  Il rispetto del distanziamento, una cura continua dell’igiene, l’evitare di creare momenti di assembramento e uscire il meno possibile e solo per esigenze non rinviabili sono validi alleati per rallentare e tenere quanto più possibile lontano da noi il rischio di venire a contatto con questa “bestia”, che è il Covid-19. Tutto ciò non basta. I contagiati ad Altomonte, purtroppo, sono tanti e la tendenza, ahinoi, è in aumento: bisogna mettere in campo tutti gli strumenti utili e opportuni al fine di circoscriverne la diffusione. A seguito della richiesta di diversi genitori e cittadini altomontesi, chiedo che questa iniziativa di screening venga presa anche nella nostra Comunità: è opportuno e doveroso attivarsi a tutti i livelli quanto prima affinché tutto il personale docente e non, operante nel nostro Comune, sia sottoposto ad uno screening capillare per capire la reale situazione di diffusione del virus. È necessario, inoltre, che fino a quando non si avrà un quadro chiaro della situazione le scuole restino chiuse. È fonte di sofferenza chiedere di tenere chiusa la “palestra di vita e formazione” per eccellenza, ma la tutela della salute di tutti vale questo immenso sacrificio educativo e professionale. Infine, stante la preoccupazione che vive tutta la nostra Comunità e la poca chiarezza sui reali contagiati è necessario un ulteriore sforzo comunicativo al fine di tenere sempre aggiornata la Comunità stessa sui numeri e sulle iniziative istituzionali che si intendano prendere. Gentile Sindaco, gentili Assessori, questa mia vuole essere un motivo di riflessione e di spunto perché tutti siamo coinvolti e potremo essere colpiti da questo virus e, in questo momento non è utile, né giusto, dividersi e dare “la caccia agli untori o, peggio ancora, ai colpevoli”. Una Comunità sana combatte e cresce insieme sempre, soprattutto nei momenti di difficoltà. Insieme, per Altomonte.
Ringraziando per il vostro operato, anche a nome del sodalizio che mi onoro di rappresentare, sono certo che le richieste avanzate troveranno favorevole accoglimento e restiamo a disposizione della Comunità per ogni necessità e esigenza».

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners