fbpx

L’Associazione Calabresi in Europa in visita a San Marco Argentano e Bisignano.

L’Associazione Calabresi in Europa in visita a San Marco Argentano e Bisignano.

S.MARCO ARGENTANO - L’Associazione Calabresi in Europa a Bruxelles in visita domani (giovedì) a San Marco Argentano e Bisignano. I sindaci delle due cittadine della Valle del Crati e dell’Esaro, Virginia Mariotti e Francesco Lo Giudice, hanno invitato l’associazione rappresentata dalla presidente Berenice Franca Vilardo, già Vice Console di Bruxelles e con alle spalle una lunga e importante carriera consolare e diplomatica, insieme al professor Peppino De Rose, coordinatore scientifico dell’associazione, esperto in programmi europei e docente universitario in Impresa turistica e mercati internazionali,

con l’obiettivo di condividere percorsi progettuali per sensibilizzare l’opinione pubblica a livello europeo sulla possibilità di visitare e far conoscere l’inestimabile valore paesaggistico, naturale ed enogastronomico presente in questa parte di Calabria, oltre che far conoscere ed apprezzare le colture e la cucina tipica. Il potenziale inespresso della nostra regione, con i suoi “luoghi” di sperimentazione di nuove forme di ospitalità, di intrattenimento e di socialità, destinate ad un target di domanda lontano dagli schemi del turismo di massa e più prossimo al turismo “lento”, va promosso a livello internazionale. Il sodalizio, infatti, è nato nel 2006 grazie al desiderio della collettività originaria della Calabria, che vive e lavora a Bruxelles, per testimoniare la sua presenza nella capitale d’Europa e soprattutto, per dar vita ad una serie di attività attraverso le quali far conoscere la Calabria al resto d’Europa. “Quella dei calabresi all’estero è una rete di persone importanti che può dare una grossa mano alla Regione Calabria e ai tanti Comuni calabresi per farsi conoscere a livello internazionale. La reputazione della Calabria all’estero - afferma la presidente Berenice Franca Vilardo - non può non cominciare dal sensibilizzare e coinvolgere attivamente soprattutto chi è calabrese di origine ed è stato costretto ad emigrare per cercare fortuna altrove. Le associazioni dei calabresi all’estero sono un ottimo veicolo di informazione e relazioni internazionali a disposizione dei comuni calabresi”.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners