Roggiano, manifestazione sul Farneto. Il Presidente del Consorzio al lavoro

ROGGIANO GRAVINA - Sono 72 ore che i dipendenti del Consorzio di Bonifica Integrale dei Bacini Settentrionali del Cosentino hanno occupato simbolicamente la diga del Farneto. Questa mattina ha visitato il presidio l’ex consigliere regionale Gianluca Gallo con il presidente del Consorzio Domenico De Luca (in foto), quest’ultimo si è successivamente recato in Regione per incontrare il direttore del settore Agricoltura.

Roggiano. Ancora una notte al freddo per i manifestanti del Consorzio di Bonifica

ROGGIANO GRAVINA  Prosegue la protesta dei dipendenti del Consorzio di Bonifica dei Bacini Settentrionali del cosentino che da lunedì hanno occupato la diga del Farneto. Lunedì pomeriggio il presidente del Consorzio, Domenico De Luca, ha rassicurato i lavoratori, dimostrando la propria disponibilità a ripianare la situazione debitoria “disastrosa” in cui si troverebbe l’Ente. E da quanto riferisce da lì si è recato immediatamente a Cosenza per incontrare il presidente della Regione Mario Oliverio al quale ha richiesto un incontro per affrontare la questione in maniera definitiva.

Sciopero dei dipendenti del Consorzio di Bonifica, occupata la diga del Farneto

ROGGIANO GRAVINA Stato di agitazione per i dipendenti del Consorzio di Bonifica Integrale dei Bacini Settentrionali del Cosentino che, ieri mattina intorno alle 8, si sono ritrovati sulla diga del Farneto, nel comune di Roggiano Gravina, occupandola, decisi a far sentire il proprio grido di allarme. Secondo quanto riferiscono i rappresentanti interni dei sindacati Cgil, Cisl e Uil, il blocco delle attività proseguirà ad oltranza, almeno fino a che le istituzioni e i rappresentanti dell’Ente non prospetteranno un’azione concreta per la risoluzione della questione.
Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners