fbpx

Esaro, grossi incendi a San Marco e tra Malvito e Mottafollone

SAN MARCO ARGENTANO - Due incendi di grosse proporzioni hanno devastato due fette del comprensorio dell’Esaro. Contrada Prato, nel territorio sammarchese, è diventata praticamente un inferno fin dalla tarda serata di martedì con fiamme altissime e roventi che solo dopo oltre dodici si sono attenuate. Tra Malvito e Mottafollone, invece, le lingue di fuoco, alimentate anche dal vento, hanno preso di mira i terreni di un’azienda agricola e attraversato una collina tra i due comuni arrivando a lambire diverse abitazioni ed entrando quasi a contatto con un rifornimento di carburante.

Malvito, incendio arriva a lambire alcune abitazioni

MALVITO - Un improvviso incendio, scoppiato nel pomeriggio di lunedì, è arrivato a lambire alcune abitazioni ed il deposito di un’azienda di autotrasporti sita in località Vadolati. Fortunatamente non ci sono stati danni né alle cose né tanto meno alle persone con diversi abitanti che hanno comunque preso un bello spavento. Sembra che le fiamme siano divampate poco più a monte a causa della ripulitura di un terreno dalle sterpaglie.

Esaro, grosso incendio al confine tra Santa Caterina e Fagnano

S. CATERINA ALBANESE - Un incendio di grosse proporzioni è in corso da ieri pomeriggio al confine con Fagnano Castello. Le fiamme si sono propagate in un canalone che da Cozzo Pizzo va verso la frazione Joggi e oltrepassa la vallata attraverso un falsopiano in cui scorre il torrente Malosa. In quella zona ci sono anche alcuni campi di grano dove è appena avvenuta la mietitura ed è molto probabile che le fiamme siano partite da lì.

Incendio pomeridiano nel centro cittadino, intervengono i Vigili del Fuoco

SPEZZANO ALBANESE – Pomeriggio di fuoco a Spezzano Albanese. Intorno alle 15 di oggi, infatti, per cause ancora in corso di accertamento, è divampato un incendio dalle dimensioni estese, anche per il vento, nei pressi del centro abitato. Ad andare a fuoco sono state le sterpaglie di certi appezzamenti di terreno situati a ridosso di alcune abitazioni site in Via Skanderbeg, fra contrada Coscia e Via Plebiscito. Le prime fiamme pare siano state viste intorno alle 15 ma alle 17 si è reso necessario l'intervento dei Vigili del Fuoco che, dopo essere stati allertati dai cittadini in evidente difficoltà, hanno dovuto domare le fiamme con gli idranti dell'autobotte.

Scoperti i mandanti dell'incendio del 2015 a Sant'Agata di Esaro

SANT'AGATA DI ESARO - (Comunicato stampa) Dopo l'arresto dell’incendiario della scorsa estate, gli uomini del Corpo  Forestale dello Stato di Sant’Agata di Esaro hanno deferito all’Autorità Giudiziaria, per concorso in incendi boschivi dolosi, due uomini di S.Agata d’Esaro. A seguito di una scrupolosa attività d’indagine si è arrivati all’individuazione dei mandanti di diversi incendi che hanno interessato il Comune di Sant’Agata di Esaro nel periodo di luglio 2015. In particolare dopo il verificarsi di ben 12 incendi in tale periodo estivo il personale Forestale, a seguito d’indagini accurate e grazie all’ausilio di videoriprese, arrestarono un boscaiolo del luogo che fu ritenuto colpevole e condannato alla pena di anni due e mesi quattro di reclusione con sentenza datata 27 gennaio 2016.

Arresti domiciliari per donna 68enne di Cerzeto accusata di incendi

CERZETO – (Comunicato stampa) È stata eseguita nei giorni scorsi dal personale dei Comandi Stazione Forestale di Montalto Uffugo, Acri e Cerzeto una misura cautelare di arresti domiciliari, disposta dal Giudice per le indagini Preliminari del Tribunale di Cosenza Dr. Francesco Branda, nei confronti di una donna, P. M. 68 anni, di Cerzeto, accusata del reato di incendio doloso. In particolare la donna si è resa responsabile di un incendio sviluppatosi in località San Giacomo nel Comune di Cerzeto il 17 agosto 2016 che ha interessato una zona vincolata ad alta rilevanza naturalistico ambientale.

Brutto incendio a Spezzano Albanese. Lungo lavoro dei Vigili del Fuoco

SPEZZANO ALBANESE – È divampato nelle prime ore della serata di ieri un altro incendio che interessato il territorio di Spezzano Albanese fino a tarda notte. Ad essere colpita è l'area fra contrada Infascinato e la Strada Provinciale 241 verso lo Scalo cittadino. Intorno alle 23 le fiamme, infatti, avevano raggiunto la strada tanto da rendere necessario l'intervento dei Vigili del Fuoco, mentre nella zona più interna un'abitazione era praticamente circondata dalle fiamme. I lavori di spegnimento sono proseguiti fino a tarda notte senza particolari conseguenze per le persone.

Incendio ad Altomonte, il Corpo Forestale denuncia due uomini di San Lorenzo

ALTOMONTE – (Comunicato stampa) Continua incessante il lavoro degli uomini del Corpo Forestale dello Stato nella prevenzione e repressione degli incendi boschivi. Nei giorni scorsi una accurata attività investigativa ha portato al deferimento di due uomini di S. Lorenzo del Vallo per “incendio boschivo colposo”. L’attività degli uomini del Corpo Forestale dello Stato di S.Donato Ninea è partita a seguito di un intervento in località “Castellana” nel comune di Altomonte (CS) per un incendio di un terreno incolto che ha interessato macchia mediterranea e in parte un bosco di latifoglie e che ha registrato l’intervento di una squadra antincendio regionale.

Appicca il fuoco, arrestato 56enne di Castrovillari

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) Controlli a tappeto dei Carabinieri della Compagnia di Castrovillari per contrastare i recenti fenomeni di incendi (boschivi e di macchia mediterranea) e furti nelle abitazioni.
Proprio nell’ambito di un servizio di perlustrazione del territorio, la Stazione CC di Castrovillari ha tratto in arresto D.F. del 60, colto in flagranza di reato ad appiccare un incendio a Castrovillari, nei pressi della Caserma dell’Esercito Ettore Manes. I militari della Compagnia del Genio Guastatori di stanza a Castrovillari, appena avvedutisi delle fiamme, si sono attivati con gli idranti in dotazione interrompendo il rogo ed evitando che gravi danni venissero arrecati alle vicine abitazioni.

Primi focolai d'incendio a Terranova da Sibari

TERRANOVA DA SIBARI – L’estate non è ancora arrivata secondo il calendario ma i primi focolai di incendio cominciano ad impensierire i Vigili del Fuoco, la Protezione civile ed i volontari impegnati quotidianamente nello spegnimento di possibili incendi. È il caso di Terranova da Sibari, dove nella tarda mattinata di oggi, in una località prospiciente all’abitato, è divampato un incendio in un terreno dove si trovavano diverse piante d’ulivo, arbusti di macchia mediterranea. Nei pressi di alcune abitazioni della periferia terranovese e per cause in corso d’accertamento, le fiamme hanno interessato delle sterpaglie poste in una porizione di terreno al limite della provinciale che da Cantinella di Corigliano porta in paese.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners