fbpx

Gli amministratori di San Lorenzo lasciano le indennità per l'emergenza Covid-19 In evidenza

  • Il comune lavora per entrare nella fase due
Gli amministratori di San Lorenzo lasciano le indennità per l'emergenza Covid-19

SAN LORENZO DEL VALLO - L’amministrazione Comunale di San Lorenzo del Vallo a lavoro per far partire la terza fase della consegna dei buoni spesa.
L’obiettivo dell’ente, infatti, oltre a quello di estendere ad altre categorie la base dei soggetti destinatari del sostegno di solidarietà previsto dalla Protezione Civile nazionale per l’emergenza sanitaria ed economica Covid-19, ingloba nuovamente i soggetti che già nella fase precedente sono stati i destinatari dei buoni.

A dare la notizia è il Sindaco Vincenzo Rimoli che, inoltre, informa la cittadinanza che con delibera di Giunta n. 23 del 15 Aprile 2020 ha ritenuto destinare l’indennità dei mesi di Marzo e Aprile del Sindaco, Vicesindaco, Assessori e Presidente del Consiglio Comunale, all'emergenza COVID-19 per un importo complessivo di circa 12.500,00 euro, cifra comprensiva anche dell’indennità del Sindaco dei mesi di Gennaio e Febbraio che sono stati destinati al pagamento di altre spese necessarie dell’ente.
Tutta l'amministrazione è a lavoro, quindi, unitamente al Responsabile dei servizi sociali Patrizia Zagarese, per la preparazione della fase che porterà ad ampliare i criteri già previsti nel primo avviso.
«Fino ad oggi -aggiunge il Sindaco- abbiamo privilegiato nell’erogazione immediata dei buoni spesa le categorie più svantaggiate e questo ha permesso, all’amministrazione, di consegnare i buoni con largo anticipo rispetto all’arrivo delle festività pasquali, facendo in modo che queste famiglie, anche se nella particolarità del momento, potessero avere tutto il necessario per festeggiare nelle loro case la Santa Pasqua.
Con questa nuova fase -aggiunge-, arriveremo all’estensione su altri nuclei familiari in difficoltà, dei beneficiari dei buoni spesa».
Lo stesso Rimoli, inoltre, informa i cittadini che dopo aver completato gli adempimenti delle fasi precedenti, il numero complessivo delle famiglie destinatarie dei buoni sono stati circa 60 con l’erogazione di circa 600 buoni emessi e consegnati ai beneficiari, per un importo complessivo di circa 15.000,00 euro.
Ora l'amministrazione sta procedendo all’organizzazione di una terza distribuzione di pacchi alimentari per i quali va il sentito grazie a tutti i cittadini che si sono resi disponibili.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners