fbpx

Riconoscimento ufficiale per la nuova Pro Loco di Luzzi

LUZZI - Ufficializzato il riconoscimento della Pro Loco “La terra dei Lucij”. A sancirlo la pubblicazione sul BURC Calabria n. 124 del 27 dicembre scorso dell’avvenuta cancellazione della “Pro Loco di Luzzi” ed il riconoscimento della nuova associazione. Un risultato che arriva al termine di un anno di dura battaglia burocratica nei confronti della Regione Calabra che ha visto l’ex preside Vincenzo Garofalo impegnato a riportare sul territorio una Pro Loco attiva che “potrà essere il motore trainante per lo sviluppo culturale ed artistico locale, nonché per la riscoperta e la conservazione delle tradizioni locali che sono anch’esse importanti per rafforzare l’identità del territorio, usufruendo in futuro di finanziamenti regionali.

Seminari formativi della ProCiv a Luzzi

LUZZI - Al via, a Luzzi, i seminari formativi promossi dall’associazione Prociv Tutela Civium, di cui è presidente Mario Altomare. Il primo incontro, tenutosi nella sala di rappresentanza del municipio, ha avuto come tema “I possibili compiti delle associazioni di volontariato nei diversi scenari legati all’evento sismico”. Dopo i saluti del sindaco Manfredo Tedesco e del responsabile comunale del settore Tutela del Patrimonio Francesco Stellato, sono intervenuti Francesco Citrigno, Francesco Grimaldi e Attilio Forciniti del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Cosenza e il responsabile Protezione Civile Regionale, Carlo Tansi.

Sei denunce a Luzzi per violazione di sigilli

LUZZI – (Comunicato stampa) Nel pomeriggio del 21 dicembre, a Luzzi, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà cinque Luzzesi - C.F. (classe ’65), M.A. (classe ’58), M.D. (classe ’82), M.A. (classe ’60), C.S. (classe ’73) - per il reato di “violazione di sigilli” e I.P. (classe ’60), sempre di Luzzi, per i reati di “violazione di sigilli e violazione colposa dei doveri inerenti la custodia giudiziale”.

Agricoltura calabrese, se n'è parlato a Luzzi

LUZZI - Sviluppo e nuove opportunità per l’agricoltura. Si è parlato di questo nella sala di rappresentanza di “Palazzo Vivacqua”, a Luzzi, per iniziativa del locale circolo dei Giovani Democratici. Ad introdurre i lavori, moderati da Mario Piluso e conclusi dal consigliere regionale con delega all’agricoltura, Mauro D’Acri, è stato Mattia Lupinacci, segretario del circolo luzzese nonché responsabile provinciale agricoltura e sviluppo rurale dei GD Cosenza. Lupinacci ha rimarcato l’importanza di tali eventi che rappresentano l’attività principale dei Giovani Democratici finalizzata a garantire la crescita culturale e sociale della comunità. Per il giovane dirigente luzzese il PSR Calabria 201472020 rappresenta un’opportunità unica per la quale si ha il dovere di intervenire per promuovere la voglia di crescita dei giovani.

Arrestato a Luzzi 54enne per rapina, lesioni aggravate e minacce ad anziano

LUZZI – (Comunicato stampa) Nella mattinata del 3 novembre 2016, in Luzzi (CS), i militari della Stazione Carabinieri di Luzzi, unitamente ai militari della Stazione Carabinieri di San Fili, eseguivano l’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Cosenza, Dr. Salvatore Carpino nei confronti di un 54enne di Luzzi (CS), già noto alle forze dell’ordine, per i reati di “Rapina, minaccia e lesioni personali aggravate”.

Sabato e domenica la 21esima Luzzi-Sambucina

LUZZI – (Comunicato stampa) Si accendono i motori della ventunesima edizione della Luzzi-Sambucina, la classica cronoscalata montana che trasforma il paesino alle porte di Cosenza in un grande paddock all’aperto.
La gara, che si disputerà nel weekend tra il 28 e il 30 ottobre, è valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna, serie cadetta ACI Sport.
La manifestazione sportiva è organizzata dalla Scuderia Cosenza corse del presidente Sergio Perri in collaborazione con l’Amministrazione comunale, le forze sportive locali e l’ACI di Catanzaro.

Topi, Fdl Luzzi attacca l'amministrazione e difende il dirigente Montalto

LUZZI - “E' vergognoso assistere a un vero e proprio linciaggio mediatico nei confronti di un dirigente scolastico il quale potrebbe essere al massimo corresponsabile di un’amministrazione comunale negligente e non curante della cosa pubblica”. Ad affermarlo è il portavoce del locale circolo di FdI, Alessandro Cilento. Stentano a scemare, infatti, gli strascichi polemici riguardo al caso della presenza di topi all’interno del plesso scolastico di località Gidora e gli attacchi sui social al dirigente scolastico del Circolo Didattico “G. Marchese”, Umile Montalto.

Il premio "Volontario dell'anno 2015" va a Giannino Pantusa

LUZZI - Giannino Pantusa è il “Volontario dell’anno 2015 – Francesco Dino Filato”.  Il premio è stato consegnato nei giorni scorsi a Belvedere di Spinello (Crotone) da Sabrina Costa, Teresa Caloiero e Salvatore Filato, rispettivamente moglie, madre e fratello del giovane volontario luzzese, vittima due anni fa di un tragico incidente stradale sulla SS 107 Silana-Crotonese. 

Denunciati 5 cacciatori di Luzzi per aver introdotto armi nel Parco della Sila

LUZZI - (Comunicato stampa) Cinque cacciatori denunciati e le armi in loro possesso poste sotto sequestro. E’ il risultato di una vasta attività di controllo degli uomini del Coordinamento Territoriale per l’Ambiente del Parco Nazionale della Sila effettuata nei giorni scorsi. I cinque cacciatori, precedentemente controllati mentre transitavano a bordo delle proprie autovetture, sono stati in seguito sorpresi in serata all’interno di un casolare in località “Cicchella” del comune di Bocchigliero, area questa ricadente in “Zona 2” dell’area protetta.

Rientrata in Italia la salma di John Bevacqua. Domani i funerali a Como

LUZZI - E’ rientrata oggi in Italia la salma dell’ingegnere luzzese morto in Africa. John Bevacqua, 50 anni, si è spento improvvisamente, probabilmente a causa di un infarto, il 20 settembre scorso in Costa d’Avorio dove si trovava per lavoro.
Con la moglie Alessandra ed il figlio Adriano, il giovane e valente professionista viveva a Como e lavorava come tecnico progettista di una nota impresa edile del comasco. In Costa d’Avorio era impegnato nella progettazione per la realizzazione di una intera città di circa cinquantamila abitanti. Aveva studiato ingegneria all’Università di Pisa dopo aver frequentato il Liceo Classico di Luzzi.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners