Terranova, Spezzano, Tarsia e San Lorenzo insieme ai carabinieri per il controllo della viabilità In evidenza

Terranova, Spezzano, Tarsia e San Lorenzo insieme ai carabinieri per il controllo della viabilità

TERRANOVA DA SIBARI - Intensificazione del numero di pattuglie; attivazione di check point con il supporto di agenzie private per il monitoraggio del territorio; previsione di accessi controllati.
Sono gli elementi in via di analisi ad un tavolo di lavoro tra Terranova da Sibari, Spezzano Albanese, San Lorenzo, Tarsia e i rispettivi comandi dei Carabinieri per predisporre “in caso di necessità” un piano integrato sulla viabilità che consenta di controllare il più possibile gli spostamenti tra i 4 paesi, sia in entrata che in uscita, non solo per il comprensorio ma per qualsiasi movimento da altri territori.

Un confronto avviato da giorni con l'obiettivo di affrontare l'emergenza del Coronavirus in modo compatto e unitario a tutela dei propri cittadini. Nasce, dunque, un fronte comune per controllare al meglio la viabilità alla luce delle normative nazionali sulle restrizioni agli spostamenti e delle possibili autonomie organizzative.
Attraverso l'utilizzo di una piattaforma tecnologica è stato possibile condurre un costante collegamento video e conference-call tra i principali rappresentanti amministrativi delle 4 comunità. In tal modo si è arrivati, intanto, ad una iniziale uniformità delle varie normative emanate dal Governo.
Pertanto, è stato richiesto alle forze dell’ordine, nella possibilità degli stessi, di garantire un maggior controllo soprattutto nei punti cruciali delle principali arterie stradali, che di fatto racchiudono i confini del comprensorio.
Per agevolare e facilitare l’opera e la comunicazione tra enti e forze dell’ordine è stata redatta dal gruppo di lavoro degli amministratori una base cartografica che comprende tutti e 4 i Comuni.
La complessità di tutti questi elementi è stata peraltro segnalata in una precedente comunicazione congiunta al Prefetto e al Questore di Cosenza.
“Il piano integrato è un grande e ulteriore segnale di collaborazione tra Comuni limitrofi – hanno dichiarato i 4 Sindaci – mentre siamo totalmente vicini a tutti i cittadini nello sforzo che stanno compiendo per ‘restare a casa’ con l’auspicio che l’emergenza sia superata al più presto”.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners